23 settembre 2010

Insoddisfazioni


In questi giorni sono un po irrequieto o meglio... credo che il termine piu adatto per definirmi sia insoddisfatto...

di cosa? praticamente tutto...

mi sento insoddisfatto lavorativamente, affettivamente e sessualmente...

Prendiamo ieri ad esempio... Ho detto a Stefano che sarei tornato a casa mia dopo il lavoro e lui ha continuato a dirmi di passare da lui e fermarmi a casa sua e cosi ho fatto alla fine; non che la cosa mi dispiaccia... anzi... tuttavia alla fine per come sono andate le cose se me ne fossi andato a casa mia sarebbe stato lo stesso.

Ho trovato Stefano mezzo addormentato sul divano con il portatile e la tv accesi, tempo un oretta che mi sono lavato e cambiato lui era praticamente li li per crollare definitivamente e allora gli ho chiesto se veniva di la sul letto con me piuttosto che stare la ma lui ha nicchiato ed e' rimasto sul divano...
Intendiamoci... non e' che volessi fare chissa cosa, semplicemente visto che era mezzo addormentato tanto valeva che spegnesse tutto e si mettesse a letto almeno per stare insieme accocolati...
Cmq alla fine io sono andato a letto lasciandolo la e dicendogli di non addormentarsi restando li fino alle 3 come al suo solito ma non riuscivo a dormire talmente aveva alto il volume della TV, cosi' mi sono alzato e visto che dormiva gliel'ho abbassata; lui si e' svegliato e mi ha chiesto cosa facessi e ha rialzato la TV... a quel punto son tornato a letto e ho chiuso la porta della camera senza cmq riuscire a dormire e quando si e' deciso di venire a letto non ha detto nulla, ne mi ha dato che so un bacio o una carezza, si e' semplicemente girato di spalle e fine.

Ma come, mi dici di passare da te e poi mi ignori? nemmeno mi consideri?
com'è o come non è non so perche alla fine questa mattina abbiamo fatto l'amore o meglio.. forse e' piu corretto dire che abbiamo fatto sesso...

Il sesso... bhe che dire... gran bella cosa... se non fosse che vorrei essere baciato... Stefano non mi bacia mai... si dice che il bacio sia una cosa molto intima, anche piu del sesso stesso... ebbene, io non so cosa significhi questo con Stefano a parte i bacetti o i baci a "stampo"...
Se qualcuno mi chiedesse qual'e' il bacio che mi ricordo di piu e che mi e' piaciuto di piu mi spiace doverlo ammettere ma sono tutti quelli che mi sono dato con A. (leggere Skram Story per sapere di chi parlo). Lui mi baciava con un tale trasporto, anche se spinto da una carica puramente sessuale, da lasciarmi in estasi.

La sfera lavorativa non va poi molto meglio... ci sono sempre i soliti scazzi e i soliti orari del cavolo, a volte la giornata e' frenetica altre volte e' tranquilla ma sta di fatto che nonostante io faccia il mio dovere come si deve, non ho piu voglia di lavorare, mi alzo domandandomi "ma perche non chiamo e me ne resto a casa oggi?"

Con i miei genitori il rapporto va come e' sempre andato ma mi spiace non poter parlare e fare tante cose con la mia mamma... la mia accettazione come omosessuale con le relative prime esperienze e approcci e' coincisa con l'inizio dei primi sintomi dell'alzaimer di mia madre e in questi 3 anni le cose sono peggiorate anche se al momento si e' stabilizzata grazie alle medicine, medicine intendiamoci che non potranno mai farla migliorare, l'aiutano solo a mantenere il suo stato attuale ma ci hanno gia detto che e' una malattia degenerativa che non potra' che peggiorare con il tempo nonostante le medicine.
Mia mamma sa di Stefano, cosi come sa che sono gay, non gliel'ho mai detto ma glielo ha fatto capire mio padre, non ho problemi a parlare di Stefano con loro o del fatto che magari ci litigo.. ovviamente tengo la sfera intima/sessuale per me, tuttavia mi piacerebbe poter spiegare a mia mamma quanto io sia stato combattuto e incerto, quanto ancora oggi non mi senta totalmente felice ma mi rendo conto che non riuscirebbe a ricordare tutto e seguire tutto il discorso visto che probabilmente il giorno dopo si dimenticherebbe' la meta' delle cose che le ho detto...
Ormai anche quando guarda un film in TV con mio padre, se non si e' addormentata prima, una volta arrivata alla fine ha dimenticato buona parte dell'inizio perche sono troppe nozioni in una sola ora e mezza / due da tenere a mente. Vorrei portarla al cinema, vorrei portarla a cena fuori senza doverla aiutare a tagliare quello che ha nel piatto (che sia una pizza, una bistecca etc) facendola sentire in imbarazzo, vorrei mi seguisse per un giro di frenetico shopping ma non puo, non puo perche ha problemi ad orientarsi, e se non le stai vicino potrebbe perdersi come i bambini.

Mi sento come una tela lasciata a meta' da un pittore che ha finito i materiali... un opera incompiuta, e nemmeno una grande opera...
Ma forse tutto cio e' colpa mia, vivo in modo apatico, accontentandomi di quello che viene anche se non e' magari il massimo. Sono un debole che probabilmente non ha il coraggio di prendere in mano le redini della sua vita e dargli uno scossone prendendo anche drastiche decisioni, siano esse lavorative o affettive.

Intanto fra 5 mesi compiro' 30 anni... tutti mi dicono che non li dimostro ma comincio a sentirmi profondamente vecchio e non solo esteticamente

24 commenti:

PD ha detto...

Mi spiace che ti senta tanto triste e depresso.
Anche per me è un periodo difficile come per te per tanti motivi: vivo ancora con i miei, il lavoro è veramente castrante, non ho abbastanza tempo per le coccole con il mio boy, in famiglia pur essendo accettato ci sono tanti "se" e "ma" e tutto questo alla soglia dei 32 anni compiuti.

Col tmepo però ho capito che le nostre vite solo raramente sono dei capolavori, ma per lo più delle raccolte di migliaia di fotografie. Tante sono brutte, sfocate, noiose. Ma poi se guardo bene ci sono foto che raccontano di momenti in cui avevi il mondo in mano, l'amore, la gioia delle piccole cose, il contatto intimo con la natura e con le persone anche solo per poco tempo.
Per me la vita vale la pena di essere vissuta proprio per queste foto.
Poi possiamo impegnarci per farei in modo che il numero di queste foto cresca ma mai saremo soddisfatti se quello che cerchiamo è un capolavoro di vita.

Goditi il venticello che accarezza la tua pelle in autunno, magari accanto a tua madre o al tuo Ste.
Chissa quante volte ti avrà guardato con gli occhi pieni di amore. Non dimenticarlo mai!

Ti mando un affettuoso abbraccio!
PD

Pisolo ha detto...

Marco scusa se te lo dico ma mi sembrano scene da un triste e logoro matrimonio...e me ne dispiace :( Trascinatelo a letto Stefano e se non vedi che reagisce fatti desiderare un po', capirà che qualcosa deve cambiare!

Tenhund ha detto...

Sono un po' sconvolto. Io ho 'lavorato' in ospedale per qualche giorno e ho avuto modo di entrare a contatto con una persona con questa malattia, e sinceramente non si come tu faccia..non era facile per me, parlarci e io neanche la conoscevo..

Ok, questo non è un commento positivo, ma di positivo c'è già il fatto che tu riesca a parlarne.

Per quanto riguarda te e Stefano. Beh, ormai siete marito e moglie: andate a vivere insieme al più presto! Eliminate il sesso, sostituitelo con lo Scarabeo o le Bocce! Hai quasi trent'anni, non hai più l'età.

SkraM ha detto...

@Tenhund
ma la mia mamma e' lucida, e' solo che ogni tanto ciocca e non si ricorda delle cose, non e' ancora a livelli allarmanti da non riuscire a fare piu nulla e a non ricordare chi siamo.

sul fatto che non ho piu l'eta non rispondo nemmeno.... ANTIPATICO! >_<

Marco ha detto...

Devo essere sincero...ho scoperto solo l'altro giorno che tra te e stefano ci sono 10 anni di differenza...e un po' mi ha colpito la cosa. Io esco da una storia per me molto importante ( e lo sai) con una ragazza di 9 anni più grande di me...e tutto quello che potrei dire sarebbe dunque imparziale. Quello che ti consiglio Marcolì è di fermarti un attimo. Esci, va in un posto a te caro, e cerca di riflettere su quello che vuoi fare della tua vita. A 30 anni nessuno può dirsi vecchio...non sei neanche nel bel mezzo del cammin di tua vita...insomma..tutto può ricominciare...ma devi aver ben chiaro in te l'idea di quello che vuoi costruire. Per quanto riguarda il tuo rapporto con Stefano...l'unica cosa che mi sento di dirti è di parlare. Prova a dirgli quello che scrivi su blog di persona...fagli notare queste sue mancanze...non ti arrendere, non lasciar passare nulla...perchè più cose ti terrai dentro più vi allontanerete piano piano. E non ti scoragiare Marcolì! Vedila così...sei un dipinto incompiuto? BENISSIMO!! Che aspetti a prendere pennelli, matite, pennarelli o quello che ti pare e finire quel quadro a tuo gusto? PUOI FARLO!! :D
Ti abbraccio forte...e, un'ultima cosa...io non so che significhi avere una mamma nelle condizioni che hai descritto..però...beh...se vuoi fare una pizza con lei..vai! Un caro saluto

Sfacciato ha detto...

Ciao, è da un po' di tempo che ti leggo ed oggi ne approfitto per commentare ;)

Se non ricordo male stai con il tuo ragazzo da più di 2 anni, come mai non gli hai mai detto chiaramente come ti piace baciare ed essere baciato?
Fossi in te parlerei anche del fatto che prima ti invita a casa sua e poi non ti considera più di tanto. Cerca di manifestare il tuo disagio senza recriminazioni (so quanta pazienza ci vuole per vivere con un capricorno... lo sono pure io! :p).

Per il resto, capisco la situazione di disagio... e credo che l'avvicinarsi dei 30 anni sia una delle cause. In un certo senso vivo una situazione simile alla tua (per età e stato d'animo), alla fine tutti i problemi vengono a galla e se non risolvi la situazioni che non ti piacciono lo farà la vita per te.
Prenditi il tempo che ti serve, ma datti una scadenza per cercare di cambiare quello che non ti piace ;)

SkraM ha detto...

@Marco
e' un piacere risentirti :)
mi spiace di apprendere che con M. sia finita :(

@Sfacciato
benvenuto :)
non c'e un modo in cui mi piace baciare o essere baciato, e' solo che mi manca il vero bacio (quello alla francese per intenderci). E' raro scambiarci questo tipo di baci; Stefano Lo sa, anche oggi gliel'ho detto e che volevo sapere se era perche non gli piacesse baciarmi ma lui dice che non c'e un motivo, e' questione di abitudine e che lo ha sempre fatto poco. Io pero a questa cosa non ci credo. Almeno quando sei molto in intimita' ti viene naturale baciare e non scostarti.

Sfacciato ha detto...

Lo ha sempre fatto poco? O_O

A mali estremi, estremi rimedi: ogni volta che ne avrai l'occasione infilagli la lingua in bocca... prima però non mangiare aglio!:p

I'M SO GUY ha detto...

Carissimo! Ti scrivo dopo tanto tempo... Si sono tornato dalle vacanze già da parecchio... ma dopo ogni estate mi disaffeziono al WEB! ... Ho letto il tuo post... Riguardo all'averlo trovato dormiente... e i baci ... potrei dirti che dopo un pò di tempo si puo' sentire una certa assuefazione... dovuta al rapporto ormai divenuto quotidiano! ...da un lato non è così cattiva la cosa!! ... una sorta di sandra e raimondo poi... :) non temere e stai tranquillo! ... questo post forse è piu' un tuo sfogo! E fai bene a sfogarti!! ...ma stai tranquillo! :)

SkraM ha detto...

@I'M SO GUY
bentornato caro guy :)

Barone ha detto...

Caro Skram, i periodi un po' "grigi" capitano a tutti e, per quanto non ci piacciono, sono più frequenti di quanto desideriamo. Non entro nel rapporto tra te e Stefano: l'unico consiglio che mi permetto di darti è di parlare apertamente con lui di tutti i tuoi dubbi. Se capisce e si impegna affinchè le cose cambino (perchè ricordati, e ricordagli, che cambiano per tutti e due, non solo per uno dei due) allora va bene, se non capisce o fa finta di non capire per mantenere agoisticamente una situazione che sta bene solo a lui, ti resta solo una cosa da fare: guarda bene dentro a te stesso e decidi (solo tu puoi farlo) se puoi sopportare di andare avanti così per sempre, oppure se nonostante l'amore che provi per lui non sei disposto a sacrificare oltre te stesso. Perchè è questo che fai e che continueresti a fare a tempo indeterminato: sacrificare solo te stesso!

Un'ultima cosa, che forse è la più importante: smettila di pensare di essere un debole o una persona poco coraggiosa o troppo fragile. E' la tua stessa storia che ti smentisce, è il coraggio con cui hai affrontato le tue scelte apertamente ed il percorso tramite il quale sei passato, compresa la decisione di raccontarle pubblicamente in un blog dove hai messo persino la tua faccia. Guardati bene in giro, perchè non sono molti ad averlo fatto: tu sì, e questo è tutto tranne che sintomo di debolezza o fragilità.
Puoi dire la stessa cosa di Stefano, per esempio, nonostante tu continui a pensare, erroneamente, che sia lui il più forte dei due?
Scusami per il papiro, ma ho avuto il piacere di conoscerti di persona, e quello che ti dico mi viene proprio dal cuore.
Baci

SkraM ha detto...

@Barone
grazie per le parole Barone!
sul fatto della debolezza pero' non lo so. scrivere a 360 gradi della prorpia vita su un blog mettendoci la propria faccia puo vuol dire tutto e niente se nella vita di tutti i giorni non si e' in grado cmq di avere il coraggio di compiere certe scelte/decisioni

Anonimo ha detto...

Tu e tua madre mi fate molta tenerezza nel vedere il vostro rapporto ribaltato..tu la guida, lei la bimba da guidare..benché per quanto spiacevole sia la situazione :( Per quanto stefano..cercate di chiarire il prima possibile se non vuoi rimanere incastrato in una situazione che non ti piace..:\ E poi hai 30 anni.. sei ancora in tempo per riprendere le redini della tua vita :)

K@RL ha detto...

1) Prima cosa le menate relative agli anni sono una stronzata, visto che io ho iniziato a fare sesso a 30 anni e quindi in un certo senso ho cominciato a vivere solo a 30 anni.. Piuttosto pensa a me che mi ritrovo a più di 40 anni senza avere una casa (lo sai che vivo con i miei, no?) e un lavoro.. E con la prospettiva di non trovarlo data l'età? Che vuol dire indipendenza zero. Con l'aggravante che i miei non accettano la mia omosessualità e mi hanno sempre ostacolato, anche quando lavoravo, figuriamoci adesso (e per ostacolato intendo dire x esempio, che non ho mai potuto dormire a casa di nessun ragazzo che ho conosciuto perchè le uniche 2 volte che l'ho fatto in vita mia, a casa è successo il finimondo, con mia madre che urlava come un isterica ..Ed è tra l'altro 1 delle ragioni x cui non riesco a fidanzarmi, visto che il dormire insieme è una delle prime cose che un fidanzato chiede.. Così a me rimane solo il mordi e fuggi nei cruising, nei battuage ecc.. cosa che tu ben sai visto che leggi il mio blog.. E tutto questo alla veneranda età di 40 e passa anni..) Cosa dovrei dire io?
Sono un fallito?
Devo farla finita?
Dunque renditi conto che tu hai raggiunto un traguardo che x me che ho 15 anni più di te resta un sogno..

2) Mi fa strano che Stefano non ti baci, visto che x me è essenziale prima del sesso tra 2 persone che si frequentano (i rapporti occasionali sono una cosa a parte). Per es. io col trombamico lo faccio regolarmente e l'ultima volta siamo stati 1 ora a baciarci prima di fare sesso vero e proprio.. Ed è solo un trombamico!

3) Per tua mamma mi dispiace, non so che dire.. Conosco questa malattia perchè ne è stata colpita la prima cugina di mio padre.

FrAnCeScO ha detto...

Ho letto i l post e tutti i teressanti commenti dei tuoi lettori e commentando corro il rischio di ripetermi, per questo quindi mi limito a porti una domanda alal quale, se vuoi, puoi pure non risponde.. Stai per caso trovando il tutto così pesante, perché ti sei reso conto che forse vuoi qualcosa di più che sei certo S. non ti potrà mai dare? e non mi riferisco solo al bacio, ma anche alla semplice mondanità che un ragazzo della tua età vuole vivere, giusto per avere un po' di spensieratezza per non pensare?

Roccia ha detto...

I momenti difficili capitano, nella vita.
Sono uno di quelli che non crede nel dare consiglio agli altri. Però rifletti sul fatto che il fondamento di una buona relazione è la comunicazione: fossi in te lascerei da parte il "non detto" e cercherei di parlare da adulto ad adulto con Stefano.

SkraM ha detto...

@kARL
Ma no, quale fallito, lo so che ho raggiunto traguardi che magari altri non hanno raggiunto, il sentirsi un debole o non realizzato va al di la del fattore eta e di quello che puoi o non puoi aver hai raggiunto. Forse pretendo troppo, forse son troppo ambizioso, non te lo so dire... se anche lo fossi cmq al momento non sto facendo nulla per "mirare piu in alto"

@FrAnCeScO
la tua e' una bella domanda...
la verita? non ti so rispondere....
forse un po si ma non e' che senta poi cosi tanto l'esigenza della mondanita alla fine.
E' la storia del bacio che mi manda in crisi. non mi sta bene sentire come risposta "non sono abituato a troppe smancerie non ho mai baciato troppo" perche passi la prima che ci puo stare e ho appurato che effettivamente lui e' un po piu freddo ma il bacio non esiste. Non ci credo che non ha mai baciato nessuno mentre se lo trombava.. Quando tento di baciarlo con la lingua lui si scosta per poi darmi un bacio a stampo facendomi sentire di fatto rifiutato e questo gliel'ho anche detto con il risultato che mi son sentito rispondere: "cosa vuoi dire? che e' colpa mia? cosa dovrei fare?"
bella domanda.... peccato che non c'e nulla che possa fare perche tanto lo fa una volta, 2 come contentino e poi si torna come prima.... e premetto che non e' un problema di alito...

Forse e' vero come ho letto in giro che quando un uomo fa cosi e' perche non ti ama piu o non vuole entrare troppo in intimita perche diciamocelo un bacio e' molto piu intimo che trombare...

Sfacciato ha detto...

Penso che il concetto di intimità e bacio sia molto personale, io non riuscirei mai ad andare a letto con qualcuno che non bacio.

Quello che non ho capito è: si scostava anche all'inizio della vostra conoscenza, oppure è qualcosa che succede solo di recente?

Manu ha detto...

Tralascio il bacio. Coloro che mi hanno preceduto hanno ampiamente ricordato come esso sia l'atto più bello nel rapporto a due....e concordo con te e con loro.
Di Stefano no comment: solo tu lo conosci troppo bene e quindi consigli nn te ne dò.
Mi soffermo sulla mamma tua: purtroppo Marco io e te abbiamo in comune questa dolorosissima esperienza. E solo tu puoi sapere quali e quanti sono le difficoltà che si incontrano quotidianamente nell'assistere una persona ammalata.
Lo si fa esclusivamente per amore. Eppure, parlo per me, i miei fratelli pensano lo faccia per un tornaconto economico. Poveri loro:(
Sfido chiunque ad assistere una persona allettata da ben 4 anni e rinunciare completamente alla propria LIBERTA'.
Questo solo per dirti che "pur magrolino come ti ho visto nei video postati" sei un uomo fortissimo che riesce ad avere già il suo nido, a sopportare un pigrone di nome Stefano ed a vedere pure dei suoi genitori.
Un abbraccio e.....se tutti i 30enni sono come te, VIVA GLI ENTA :-))))))

art_693 ha detto...

Ciao Marco...
Cosa dire.... nessun consiglio, c'è quello che sognamo e c'è la realtà.
Ho convissuto 10 anni con chi aveva Alzheimer molto grave, la mia storia di coppia la conosci, con tanti alti e bassi, bassi duraturi ed alti molto meno, se riesci a parlare con Stefano metti la cosa sul tappetto, sperando che ti ascolti e che dia dei risultati. Potrebbe essere un risultato molto efimero, tutta sta nel capire cosa riesci ad accettare o no.
Per il resto sai cosa penso di te, ma è giusto che il blog ti dia la possibilità di esprimerti, nei momenti buoni come negli altri. Tutti viviamo cose simili, chi più chi meno, tutti ti capiamo e siamo con te.
Un bacio

Davide ha detto...

Marco posso dire di essere sconvolto???
Io sto con Ben da 2 anni e mezzo, Più o meno la durata del tuo rapporto con Stefano, e francamente ogni volta che leggo il tuo blog rimango esterefatto. MI pare evidente che sia una storia che non ti soddisfa a pieno, mi sembra che via amiate in due modi moolto diversi. O meglio che uno ami e l'altro no.
Ogni volta che leggo di te e di Stefano mi chiedo come mai continuate a restare insieme.
Ma è anche vero che io vi conosco solo dalle pagine di questo blog, e che la realtà può essere, e mi auguro che lo sia, molto molto diversa.

Per quanto riguarda la tua mamma, la descrizione che ne hai fatto è dolcissima :D
Io la porterei fuori a fare shopping. Basta che non ti distrai...le stai sempre accanto, la tieni sotto braccio. Portala al ristorante e chiedi al cameriere di tagliare la bistecca già in cucina. Farà piacere a lei e a te passare più tempo insieme.
Se lo stato della malattia non è ancora cosi avanzato finchè può uscire fallo. Non avere pentimenti dopo. Io tutte queste cose con la mia mamma non ho mai potuto farle perchè è andata via troppo troppo presto. :)

E non offenderti per quello che ho detto di Ste ma mi sentivo di dirtelo.

SkraM ha detto...

@Davide
non preoccuparti, non c'e nulla di cui offendersi.
Ieri non riuscendo ad avere una valida motivazione sul fatto del bacio alla francese dato in modo molto sporadico, gli ho detto che mi sentivo rifiutato e che la verita e' che probabilmente non mi ama abbastanza e un "risultato", se cosi si puo dire l'ho ottenuto... quello di non farlo dormire per tutta la notte. Questa notte infatti pensado alle mie parole, cattive e ingiuste a suo dire, non e' riuscito a chiudere occhio fino alla mattina. Speriamo abbia capito davvero.

Manipiccole ha detto...

Ciao bello, mi spiace che vivi un periodo di insoddisfazione...trovo anche io che sia molto tenero il racconto che fai di tua mamma, che la vorresti portare in giro etc, e aiutarla nelle cose che non riesce più a fare, si capisce che le vuoi molto bene...invece riguardo a Stefano, volevo dirti che anche il mio di moroso si addormenta spesso sul divano, però di solito a una certa ora lo trascino nel letto in qualche modo, anche se è un pò pesante...e quindi non ci scambiamo grandi baci quando è mezzo addormentato, però quando è sveglio mi ricopre sempre di attenzioni, quindi secondo me dovresti valutare più nel complesso se ti senti amato da Ste, non direi di dare peso a singoli episodi...

spero recuperiate nel weekend, w il sesso eheheh

a presto, Manipiccole

SkraM ha detto...

@Manipiccole
buon weekend anche a te :)