24 dicembre 2010

BUON NATALE

AUGURO A TUTTI UN FELICE NATALE

Personalmente passero' la sera del 24 lavorando e non vedo lora che giungano le 23 perche' potro' vedere Stefano.
Dovendo lavorare anche il 25 abbiamo deciso di andare alla messa di mezzanotte di questa sera e quindi verra' a prendermi a lavoro. Dopo la messa ci scambieremo i doni :)

Lui dovrebbe avermi regalato una scrivania (tavolo + piano rialzato) degli stessi colori della mia sala (rovere scuro e bianco) ma non ne sono sicuro perche' in questo periodo di Natale abbiamo visto tante cose e potrebbe magari aver optato per altro ma a me va bene qualsiasi cosa, per me e' lui il mio regalo di Natale e mi piacerebbe solo che con l'anno nuovo fosse solo piu affettuoso... so fatto cosi.. ho bisogno continuamente di sentirmi amato ma credo che sia normale in chi cerca costantemente un porto sicuro dove fermarsi.

Io gli ho regalato una chiavetta USB da 16GB, che sta gia usando visto che gli serviva, + altre 3 cosette che so che voleva ma che ovviamente qui non scrivo visto che non si sa mai venga a leggere :)
Ci sarebbe poi un quarto regalino che ha piu un valore simbolico e che ovviamente gli daro' insieme al resto questa stasera.

Ancora tanti auguri di BUON NATALE a tutti :)

21 dicembre 2010

A Natale Tutti piu Buoni? ma anche no!

La mia settimana lavorativa va da martedi' a sabato incluso... detto cio' questo mese, che come ben sapete e' carico di festivita', e' andato strutturandosi nella seguente maniera:

- il giorno di Sant' Ambrogio (qui a Milano e' festivo essendo il patrono della citta') ho lavorato
- il giorno dell'immacolata ho lavorato
- domenica 11 ho lavorato (ho riposato solo lunedi' 13)
- domenica 19 ho lavorato (ho riposato solo lunedi' 20)
- sabato 25 anziche' lavorare dalle 7 alle 15 lavorero' dalle 7 alle 19
NOTA: il 24 essendo sabato lavorero' come sempre dalle 15 alle 23 quindi non festeggero ne vigilia e ne natale.

Si puo dunque dire che TUTTE le festivita' me le sono fatte (e me le faro') a lavoro senza poter vedere nessuno, moroso o familiari che siano....

Voi mi direte che pero' io non ho menzionato l'ultima settimana del mese e avete ragione. Se non l'ho fatto era perche ci sarei arrivato ora a parlarne :D

Proprio per sopperire alla totale mancanza di festeggiamenti, scambi di auguri, e abbracci familiari, a ottobre a turni stesi e messi alla conoscenza di tutti ho preso alcuni giorni di permesso ossia dal 26 al 31 con obbligo tassativo di tornare a lavorare l'1 pomeriggio alle 15...

Oggi mi son sentito dire dal mio direttore che gli ho rovinato i programmi e che questa cosa del 26 non dovevo fargliela... infatti per lui io avrei dovuto lavorare anche il 26 perche' lui aveva preso altri impegni... ora io non vorrei essere acido e cattivo ma questi turni e i vari permessi son stati fatti i primi di OTTOBRE il che significa quasi BEN TRE MESI FA....
Oltretutto mi ha detto che l'1 devo essere a lavoro per le 14,30 massimo 14,40 (io inizio come ben sapete alle 15,00); ho replicato che faro' il possibile ma che non so se ci riusciro' considerando che l'1 gennaio e' festivo e i mezzi hanno orari ridotti e per giunta con la frequenza per l'appunto festiva...
Mi son sentito rispondere di prendere piuttosto qualche mezzo di trasporto ancora prima, anche a costa di arrivare un ora prima, perche' lui deve andare alla prima messa dell'anno alle ore 15 altrimenti gli tocca andare a quella delle 18 rovinandogli la serata... come se non bastasse continuava a dire che gli avevo rovinato i programmi alche' ho "sbottato" educatamente dicendogli:

IO: ti ho rovinato i programmi? non vorrei dirlo ma io cosa devo dire che la vigilia lavoro e il giorno dopo che e' Natale mi sparo 12 ore? senza contare che ho lavorato tutti i sabati e le domeniche mentre tu invece eri a casa.
LUI: non puoi farmi un paragone del genere. Tu ti sei preso una settimana quindi non puoi assolutamente fare confronti.
IO: ho si preso 6 giorni ma con chi mi scambiero' gli auguri di Natale o con chi festeggiero la vigilia? e con chi ho passato l'immacolata o sant'ambrogio? con i miei familiari forse? no e allora come fai a dire che non posso fare paragoni?

Lui comincia a farfugliare qualcosa ma arriva una telefonata al centralino e taglio corto dicendo che non volevo entrare in polemica o discutere e rispondo alla chiamata mentre lui va a cambiarsi per andarsene.

Poco dopo ritorna e mi dice che a questo punto se non sono sicuro di arrivare per le 14,30 preferisce non rischiare ed e' meglio che l'1 non vengo proprio e a dire il vero io non me lo farei nemmeno ripetere 2 volte ma lo interrompo dicendogli che non c'e nessun altro che puo venire al mio posto considerando che uno degli altri ragazzi e' in ferie; lui risponde che un modo cerchera' di trovarlo ma non ha ancora capito che l'altro "ragazzo" (quello che attualmente non e' in ferie oltre che suo prdeiletto) poiche' come me si e' sparato tutti i periodi festivi a lavoro ha gia detto che 31 e 1 non ci sara'.
La cosa ridicola e' che la situazione dei turni e' risaputa come ho detto a inizio post dal mese di OTTOBRE e quindi che CAZZO vuole STO VECCHIO DEL CAZZO!!!!!!!!!! non puoi venirmi a dire ORA non ci avevo fatto caso!

Poverino deve andare a messa lui, deve confessare i suoi peccati lui, povero dolce devoto.... e' tanto cristiano che l'altro giorno a causa della neve e dei ritardi accumulati dai treni sono arrivato alle 15,10 e quando l'ho preventivamente avvisato via telefono ho saputo che una volta riappesa la cornetta mi ha detto le seguenti parole urlando:
"Vaffanculo! Bastardo! figlio di put***a, ti devono rompere il culo", etc etc...

Che me le dicesse un po ste cose in faccia sto rimbabito! l'ultima volta che abbiamo discusso quando mi ha detto che di me potevano ( ? ) farne a meno e gli ho detto che per me non era un problema andarmene si e' cagato in mano tanto da chiamarmi la sera chiedendomi se me ne andavo davvero.

So che a Natale bisognerebbe essere tutti piu buoni (anche se bisognerebbe esserlo generalmente tutto l'anno) ma non posso fare a meno di dire: Ma che si impiccasse sto stronzo!

13 dicembre 2010

Once Upon a Time

C'era una volta...
...e non ci sara' mai piu.

Io e la mia mamma (35 anni lei, 7 anni io)

10 dicembre 2010

Francesco Sansone - Io: nella Gioia e nel Dolore

Come quasi tutti i giorni infrasettimanali, anche oggi sono andato a pranzo a casa dei miei genitori.
Sono rimasto piacevolmente contento di sapere che proprio quella mattina il postino gli aveva recapitato un pacchetto per me (uso l'indirizzo dei miei quando devo farmi spedire qualcosa).

Sapevo gia cosa contenesse il pacchetto.... Il libro con il quale FrAnCeScO ha debuttato nel mondo dell'editoria :)

Dopo aver pranzato ho aperto il pacchetto e ho cominciato subito a leggere le prime pagine di quelle 242 che sapevo mi avrebbero catturato e infatti cosi e' stato e le parole han cominciato di volta in volta a farsi strada sotto i miei occhi.
Inutile dire che ho proseguito la lettura anche in treno mentre mi recavo a lavoro e neppure a Lavoro sono riuscito piu di tanto a distogliere l'attenzione da questo libro, riuscendo a proseguire la lettura tra un momento di tranquillita' e l'altro, tanto che in mezza giornata ho letto praticamente meta' o qualcosina di piu'.

Ovviamente in questo libro si parla di tante cose, da momenti molto delicati in casa e a scuola, alla accettazione di se stessi e alle prime esperienze nonche' avventure... avventure che ovviamente strizzano l'occhio ad aneddoti a sfondo erotico che lasciano poco all'immaginazione in quanto raccontati senza inibizioni e pudori e che possono far magari arrossire alcuni lettori/lettrici per il loro linguaggio diretto ed esplicito ma a cui non bisogna mai dimenticare l'intero contesto narrattivo.

Al momento sono arrivato alla fine della Parte Seconda (Confessioni e Cambiamenti) e per non bruciare troppo velocemente il resto del libro ho deciso di riprendere la lettura domani in modo da gustarmi maggiormennte la parte finale (Nuove Strade e Vecchi Incontri).

09 dicembre 2010

Pensieri in Versi 3

Fiocchi di neve scendono dal cielo,
con il loro candore avvolgono la realta'.
Suoni ovattati spezzati dal traffico.
Nella mia testa risuonano ricordi ed echi lontani.

Vorrei tu fossi parte del mio avvenire.
Vorrei tu mi amassi quanto ti amo io.
Vorrei sentirti dire quelle magiche parole.
Vorrei l'impossibile.

I miei sentimenti sbattano contro un muro.
Ho provato e riprovato,
mi sono impegnato e ci ho creduto.
Ho solo fallito.

Apparentemente nulla e' cambiato,
come un fiocco di neve danzo attorno a te.
Su di te mi infrango trasformandomi in acqua.
Una lacrima forse, di amore o di rabbia.

Tu guardi lontano,
cerchi un nuovo amore,
una nuova emozione,
una nuova eccitazione .

La neve continua a cadere,
ricopre ogni cosa,
ricopre il mio cuore,
gela il mio amore.

08 dicembre 2010

04 dicembre 2010

Pensieri in Versi 2

In inverno l'aria e' cosi fredda e penetrante
che quasi sembra volerti scavare dentro.
E allora che fai?
Stringi il cappotto, ti calchi per bene il cappello
e speri di mitigare quella sensazione di freddo, di abbandono.

Poi, improvvisamente,
non appena ti avvicini a casa,
comincia a farsi strada una sensazione di calore
che ti esplode violenta nel petto non appena vedi lui

Lui cosi' goffo e pigro nelle manifestazioni di affetto
Lui che mai e poi mai pronuncerebbe parole amorose
Lui che come un bambino capriccioso vuole tutto e da poco

Eppure lui e' il tuo sole,
quel raggio luminoso che ti illumina gli occhi,
che ti riscalda il cuore e che ti fa esclamare:
Amore, sono a casa.

03 dicembre 2010

Bianco Natale

Questo per me sara' il primo natale nella mia nuova casetta :)
e quindi potevo risparmiarmi dal comprare un bel alberello? certamente no! ehehe cosi' settimana scorsa insieme a Stefano ho comprato un bellissimo albero di 2 metri e 10cm di taglia slim (ossia slanciato e non ciccione)e dall'aspetto molto verosimile.

L'albero ancora e' da fare perche' come vuole la tradizione si prepara tutto il giorno dell'immacolata (8 dicembre).

I colori del mio Natale quest'anno saranno bianco e blu e cosi questa mattina sono andato a comprare le decorazioni. Le ghirlande saranno bianche con foglioline argentate, le palline saranno TUTTE rigorosamente di vetro color bianco perla con sfumature e disegni pieni di brillantini e color bianco metallico cosi' come anche il puntale. Le Lucette invece saranno piccole e tutte di un bel BLU carico :)
Ho scelto questi colori perche le pareti della sala sono bianche e azzurre e il mobilio e' rovere scuro e bianco sicche mettere troppi colori sarebbe stato un pugno in un occhio.

Ecco alcune foto riguardanti le decorazioni (come al solito basta un clic sopra la foto per vederla in grande anche se non sono nitide al 100% visto che le ho scattate con il cell):