30 marzo 2011

Pensieri in Versi 4

Trilla la sveglia.
Mi avvolgo nelle coperte,
ancora 5 minuti mi dico.

Trilla la sveglia.
il sole irrompe nella stanza illuminando ogni cosa,
solo altri 5 minuti mi dico.

Trilla la sveglia.
mi alzo svogliatamente stropicciandomi gli occhi,
quanto vorrei avere ancora solo altri 5 minuti.

29 marzo 2011

Giardinaggio

Domenica con Stefano sono andato nella sua casa in Piemonte. La giornata purtroppo non e' stata bella come quella di sabato... infatti il cielo era nuvolo con qualche spruzzo di pioggia ogni tanto; inoltre l'aria era abbastanza pungente. Cmq sia abbiamo tenuto fede al programma che ci eravamo posti ossia quello di dedicarci al giardinaggio e cosi abbiamo caricato in macchina un paio di alberi da frutta e altro, comprati il pomeriggio prima, da piantare nel terreno intorno alla casa dove gia' vi sono dei meli, fichi e ciliegi.

La casa ovviamente era freddissima visto che e' stata chiusa tutto l'inverno e cosi nell'attesa che i riscaldamenti cominciassero a riscaldare l'ambiente abbiamo acceso la stufa a legna, molto carina e molto old style :) mi piace un sacco rimestare la legna e guardare le fiamme.

Una volta che il fuoco ha cominciato a tirare per bene ho messo sulla stufa un pentolino d'acqua calda per preparare un tea caldo, poiche' l'acqua ci avrebbe messo un po a bollire ne abbiamo approfittato per cominciare a fare i lavori.

Tolte dalla macchina le piante Stefano si e' messo a pulire la sua bella Focus mentre io ho cominciato ad orientarmi in giardino per vedere dove metterle.

Ho piantato parecchi semi di belle di notte cercando di creare delle specie di cespugli lungo tutto il vialetto poi ho scavato 3 buche profonde in zone diverse e ho piantato un pesco, l'albero della mimosa e 1 roseto; per rendere meno fragili ad eventuali raffiche di vento il pesco e la mimosa, ho rinforzato entrambi i fusti degli alberi piantando molto profondamente un palo di legno a cui li ho legati. Siccome scavare buche e piantare alberi non e' cosi easy ed e' abbastanza stancante ho lasciato che l'ultima pianta, un albicocco, lo piantasse Stefano ma poiche' ci stava mettendo un secolo alla fine ho preso in mano la situazione... e meno male che dovrebbe essere lui l' "UOMO" come dice sempre -.-'

Ho scattato qualche foto con il cellulare ma non ho idea di come siano venute. Nei prossimi giorni le pubblichero'.

Al rientro a Milano ci siamo fatti un bel bagno caldo e cenato e ci siamo "accolati" sul divano :)

25 marzo 2011

Coccole


Io mi lamento sempre, non sono mai contento, sono come dire... insofferente... forse la mia insofferenza nasce dal fatto che sono troppo esigente con gli altri... o forse dipendera' dal fatto che effettivamente mi senta trascurato... bho.. la verita' non e' mai una e sta quasi sempre nel mezzo.

Di recente mi sono lamentato e ho discusso con Ste sul fatto che lui non abbia mai voglia di venire a casa mia o di passare a prendermi a lavoro a meno che non ci sia qualche cataclisma e io non abbia nulla con cui ripararmi (ombrello, piuttosto che giubbotto o cose cosi'); OK, io capisco che effettivamente una volta che ha terminato di lavorare uno non ha piu tanta voglia di rimettere piede fuori casa pero' io ad esmpio lo faccio spesso (se non in continuazione)... Ste dice che e' diverso, che io cmq sono gia' a Milano quando termino di lavorare e che cmq viaggiando con i mezzi si tratta semplicemente di scegliere se prendere la metro e andare da lui o prendere il treno e tornarmene a casa. Effettivamente e' cosi ma cio' non toglie che ogni tanto uno sforzo potrebbe anche farlo... come dire il gesto... farmi vedere che ha cosi voglia di vedermi da venire da me e invece niente... le mie insicurezze a volte nascono anche da queste cose, perche non mi sento minimamente considerato, a volte mi chiedo se mi impuntassi e decidessi di non passare piu' da lui se lui verrebbe da me e non nascondo che a volte nascono in me forti dubbi che non lo farebbe.

Ieri cmq mi ha fatto una sorpresa, forse perche' nei giorni precedenti gliel'avevo menata un po, forse perche' si sara "spaventato" quando gli ho detto che non sarei andato piu' da lui, fatto sta che me lo sono visto apparire a lavoro :)
Mi ha portato fino a casa, ha aspettato che mangiassi e poi abbiamo mangiato il gelato e siamo stati stesi l'uno accanto all'altro sul mio letto :)


OVVIAMENTE per questa carineria si e' fatto ben ricompensare -.-'
Massaggini e grattini per 2 ore tanto che ha lasciato casa mia alle 2,40... Ok, stavamo abbracciati  a stretto contatto fisico l'uno dall'altro ma solo io coccolavo >.<' Uffi... c'e chi direbbe che non mi accontento mai... ma che ci posso fare? voglio le coccole anche io!!!!!! anche io voglio carezze e grattini per ore e ore!!!! UFFFFFIIIII!!!!!!!!!!!!! sono io il piu' piccolo! il piu' indifeso! il piu' puccio (carino e dolce)! dovrei essere io quello constantemente cercato!!!! insomma voglio le coccole!!!!!!!!!!!! >_<'

Son proprio un caso disperato... anche se mi lamento sempre alla fine cedo sempre... troppo amore? ma che ci posso fare? >_<' amo troppissimo il mio Stellino! e poi mi piace un sacco sentire cmq il calore del suo corpo vicino al mio :)

22 marzo 2011

ANIME 4 - Opening/Ending Theme of the week

Quarto appuntamento con le sigle originali degli anime (cartoni animati).
Avrei dovuto pubblicare il post lunedi' ma non ho avuto il tempo per scrivere e raccogliere il materiale video in tempo.

L'opening originale che questa settimana vi mostrero' e' quello di un anime molto famoso creato nei primi anni 80 (1981-1986 per la precisione). Il titolo di questo cartoon e' Urusei Yatsura un gioco di parole traducibile con "Quei chiassosi tizi" oppure con "Quei tizi del pianeta/stella Uru" o ancora con "Quei chiassosi tizi della stella Uru". In Italia questa serie animata e' conosciuta con il titolo di LAMU' il quale e' anche il nome della protagonista femminile.

Urusei Yatsura prima di essere un anime e' in origine, come molti altri cartoni animati, un fumetto; tale fumetto e' stato scritto e disegnato da Rumiko Takahashi creatrice tra le altre cose anche del fumetto di Maison Ikkoku (In Italia "Cara Dolce Kyoko"), Ranma 1/2 e Inuyasha.

La storia narra le bizzarre avventure di un gruppo di liceali che vivono a Tomobiki (località immaginaria nel distretto cittadino di Nerima, Tokyo).
La vicenda in particolare ruota intorno ad Ataru Moroboshi, un ragazzo estremamente sfortunato e donnaiolo, e a Lamù, figlia del grande capo degli Oni (demoni) giunto dallo spazio per invadere la Terra.
Gli argomenti dei vari episodi sono in genere la sfortuna e le avventure sentimentali di Ataru che si incrociano con gli insoliti alieni amici di Lamù o con terrestri dalle personalità grottesche.

L'anime ha ben sei temi di apertura differenti e 9 di chiusura cosi' suddivisi:

Sigle iniziali
1.Lum no love song di Hiroko Matsuya (ep 1-77)
2.Dancing star di Izumi Kobayashi (ep 78-106)
3.Pajama jama da! di Kanako Narikiyo (ep 107-127)
4.Chance on love di Cindy (ep 128-149)
5.Rock the planet di Steffanie (ep 150-165)
6.Tonogata gomen asobase di Shōko Minami (ep 166-195)

Sigle finali
1.Uchū wa taihen da! di Hiroko Matsuya (ep 1-21)
2.Kokorobosoi na di Helen Sasano (ep 22-43)
3.Hoshizora Cycling di Virgin VS (ep 44-54)
4.I, you and ai di Izumi Kobayashi (ep 55-77)
5.Yume wa love me more di Izumi Kobayashi (ep 78-106)
6.Koi no Möbius di Rittsu (ep 107-127)
7.Open invitation di Cindy (ep 128-149)
8.Every day di Steffanie (ep 150-165)
9.Good luck di Shōko Minami (ep 166-195)

Inoltre sono stati realizzati anche 3 OAV (Original Animation Video) e 6 film di animazione.

Come detto ad inizio post ecco l'opening di Urusei Yatsura (il primo per la precisione):

video

Fino al 1999 l'anime vantava una sigla italiana di cui non si conoscono ne gli autori ne l'interprete e proprio nel 1999 e' stata realizzata una nuova sigla dal titolo "Mi hai stregato il cuore Lamu" la quale a mio modesto parere non eguaglia la precedente.

Qui di seguito potete vedere la prima canzone italiana completa montata sulle immagini delle 6 sigle originali di Urusei Yatsura.

video

La sigla che piu mi piace e' "Pajama jama da!" il cui video originale e' il seguente:

video

20 marzo 2011

Sexy Sunday


Sperando di fare cosa gradita con questa bella foto auguro una Buona Domenica a tutti i miei lettori e lettrici. Sicuramente apprezzerete :D

P.S.: Spero di avere tempo per tornare alle mie rubriche del venerdi (Friday's Comic Strip) e del lunedi' (ANIME of the week).

18 marzo 2011

Mancanze (?) lavorative

Era un bel po che non parlavo del mio lavoro. Ecco una chicca successa tra ieri sera/notte e questa mattina.

Ieri sera poco prima di finire il mio turno in hotel (23,00) si presentano 5 persone (spagnole) con in mano 2 prenotazioni...
1 camera tripla prenotata il 7 gennaio dal 17 al 21 marzo e una camera doppia prenotata la mattina stessa sempre per lo stesso periodo...

I 5 simpaticoni erano amici e compagni di viaggio ma il problema e' che la prenotazione per la camera doppia non esisteva... o meglio di esistere sul portale esisteva visto che sono andato a controllare al momento ma a livello cartaceo e sul database a PC non ve ne era nessuna traccia... che fare? sia il 18 (oggi) che il 19 (domani) l'albergo era al completo...
Sistemo gli ospiti che non erano stati inseriti in una camera fortunatamente libera comunicandogli di non preoccuparsi e che avremmo trovato sicuramente una sistemazione, magari avrebbero dovuto spostarsi in alta camera ma che in un modo o nell'altro avremmo risolto..

Ovviamente stamattina il mio simpaticissimo "direttore" (?) a chi ha dato la colpa parlando con il ragazzo del turno di notte? a me...

Analizziamo i fatti: la prenotazione e' stata eseguita il 17/03 alle ore 9,30 della mattina e dalle 7 della mattina fino alle 15 del pomeriggio chi c'e? lui... cosa cavolo centro io? inoltre le date del 18 e del 19 le avevo gia' chiuse nei giorni scorsi sui diversi portali com'e possibile quindi che abbiano prenotato addirittura per ben 4 notti di seguito? la risposta e' presto detta... il mio direttore con i portali ci si masturba in modo ossessivo... non appena qualcuno cancella lui subito va ad aprire le date e non lo fa magari su un portale e per una tipologia di camera... no, lui apre TUTTI i portali e mette in vendita triple, TWIN (2 letti separati) e matrimoniali e cosi basta un attimo, una dimenticanza o distrazione e il danno e' fatto anche perche magari anche senza distrazioni ti arrivano 2 prenotazioni in una volta e sei gia' nella cacca perche in overbooking.... il nostro Hotel non ha mille camere!!!! ma solo 27 che si dia pace e si tagli le mani!!!!

Ma non finisce qui... io ho molto confidenza con le cameriere e la capo cameriera e loro mi raccontano tutto cosi vengo a sapere che mi ha accusato anche di un altra "mancanza" questa mattina.
In albergo vi erano due stanze in cui in una dormivano marito e moglie e soggiornavano 2 notti, nell'altra dormivano la figlia della coppia e il fidanzato per 4 notti. Il signore che pernottava 2 notti mi ha pagato TUTTO ieri sera e io ho inserito tutto in una busta che ho chiuso e su cui ho scritto:
PAGAMENTO CAMERA XYZ - SIG. PINCO PALLO - IN 16/03 OUT 18/03
PAGAMENTO CAMERA ABC - Sig.ra GENOVEFFA - IN 16/03 OUT 20/03

Quando questi sono scesi e hanno detto che avevano pagato e se ne stavano andando lui e' subito andato in panico perche' non sapeva se avevano pagato tutto o meno e i clienti se ne erano andati senza avergli dato il tempo di controllare e quindi LA COLPA ERA MIA perche' nelle buste non avevo scritto quanti soldi c'erano e che non si puo lavorare cosi etc etc... ANZI... ha pure detto che spreco le buste e che avrei dovuto fare un bigliettino e spillare il bigliettino e i soldi con una forcina cosi uno vedeva subito i soldi aprendo la cassa.... MA TI PARE CHE LASCIO 600 o piu euro spillati a un foglietto volante?????

Tralasciando sta cosa dello spreco delle buste facciamo un altra precisazione.....
Ok, non ho scritto quanti soldi c'erano nella busta MA nel programma che gestisce le camere e la loro fatturazione al momento della partenza c'e un comando che permette di inserire delle note sulla specifica camera e che appaiono in stile pop up non appena si esegue il check out della camera; ovviamente cosa ho fatto? ho inserito propio in quelle note di chek out quando e quanto mi hanno pagato e se la ricevuta o fattura era gia' stata o no emessa.... inoltre abbiamo un file excel in cui e' riportato data per data l'intero mese in corso suddividendo i giorni sui tre turni e sui quali riportiamo per chi viene nel turno successivo quanto e cosa c'e in cassa. Bene, cosa ho scritto io nel mio turno? chi mi ha pagato, quanto mi ha pagato, quando e' arrivato e quando parte e il numero di camera.

In conclusione: MA CHE CA**O VUOLE DA ME? se non riesce a gestire nell'immediato un cliente che scende e se ne va dicendo che ha gia pagato che non vada ad attribuire mancanze e colpe totalmente immaginarie agli altri anche perche' con tutte le note sparse che ho lasciato non credo di non aver fatto come si deve il mio lavoro, addirittura ha detto che per mancanze di questo genere uno potrebbe rischiare anche il posto... MA QUALI CA**O sono ste mancanze?????
La verita' e' che lui la mattina recita il rosario e legge il giornale fino a che non comincia qualche movimento nella hall e se ne e' strafregato delle note lasciate.

Inoltre un mio collega con il quale e' culo e camicia ha sbagliato a mettere giu 2 camere di un gruppo in arrivo per oggi (le aveva messe con arrivo domani), quando la capocameriera gli ha detto che anche questo collega ha sbagliato e quindi avrebbe dovuto rimproverare anche lui, il vecchio che fa? lo ha difeso dicendo che no, uno sbaglio puo capitare.... ma VAFFAN***O dico io.

17 marzo 2011

150 anni... Ipocrisia?

Devo essere sincero...
onestamente questi 150 anni d'Italia non mi dicono niente, non solo, ma respiro una ipocrisia e una paraculaggine che fa quasi ridere; tutto questo presunto patriottismo che sento proclamare per radio e TV e' una barzelletta.

Siamo onesti... io voglio vedere a quanti interessa davvero che il 17 marzo diventi festa nazionale sempre (e non eccezionalmente solo quest'anno) unicamente per un fattore di patriottismo e di orgoglio nazionale.... la verita' e' che, non dico tutti ma a un buon 80% si, di questa ricorrenza se ne stra sbatte i cosidetti e vorrebbe fosse messa in calendario come festivita' unicamente per starsene a casa retribuito e farsi i fatti suoi, ne piu' ne meno.

Gente che elogia l'unita' d'Italia, che si inorgoglise, che fa proclami, tutti a dire che siamo tutti uguali da nord a sud quando il giorno prima erano fra i primi a dare del terrone, dell'immigrato etc etc con toni non certo simpatici. FALSI visto che da domani torneranno a comportarsi come sempre.

Poi se dal passato coloro i quali si sono sbattuti per creare una Italia unica e unita vedessero a cosa ci siamo ridotti specie tra le fila della classe politica non so quanto sarebbero orgogliosi... probabilmente si domanderebbero chi ca**o gliel'ha fatto fare.

15 marzo 2011

Puberta' tardiva?

Mi sento uno schifo... e non centra l'essere o meno riposati... anche perche' sia domenica che lunedi' non ho lavorato; Il problema e' il fattore estetico...
Lo so che e' una cazzata, che al mondo ci sono disgrazie ben peggiori cosi' come problematiche molto piu gravi ma sto "male".

So di non essere un figo ma nemmeno un cesso. Mi ritengo un tipo carino quel tanto che basta ma al momento attuale mi sento orribile. Sono ormai 2 settimane che ho la faccia invasa da macchie... macchie imputabili ovviamente alla mia mania di toccarmi continuamente la faccia... infatti quelle macchie erano inizialmente dei banali foruncoli che ho cercato di far scoppiare prima del tempo con il risultato ora di avere completamente la faccia devastata... il problema e' che la cosa non accenna a migliorare perche anche se so che NON DEVO toccarmi io continio a spiluccarmi, staccare le crosticine, coprire quel che posso; non so se lo faccia per un fattore psicologico o che ma il risultato e' che la situazione non migliora per niente ma resta ferma, in stasi, se non addirittura peggiorare in certi giorni.

Considerando poi che non sono piu un ragazzino i segni cominciano a restarmi sotto forma di macchiette... come se non bastasse devo anche fare i conti con una macchia scura laterale allo zigomo sinistro dovuta a una "bruciatura" causata da delle goccie per occhi che mi son colate sulla faccia da bambino e che ora che sono nel pieno dell'eta' adulta si sta scurendo sempre di piu'...

Ben lontano da come appaio nelle foto che campeggiano nella testata del blog... mi chiedo quando tornero' cosi'... la soluzione sarebbe chiudersi in casa, corprire lo specchio e fregarmene in modo che la mia pelle si rigeneri e guarisca ma il problema e' che non posso perche' ho un lavoro; lavorassi per fatti miei chiuso da qualche parte magari farebbe la differenza e potrei "fottermene" ma invece non posso visto che faccio un lavoro in cui conta l'estetica dato che sono a contatto con il pubblico...

Stefano "ironicamente" mi dice che evidentemente saro' entrato nel pieno della puberta' che normalmente e' a cavallo con la seconda adolescenza (16 - 20 anni) il che non e' che mi faccia molto sorridere.... Ok dimostrare meno anni ma cosi pero' no... non ho mai avuto problemi di questo genere nemmeno quando ero effettivamente adolescente e avrei dovuto avere se non il doppio degli ormoni, quasi... PERCHE AVERLI ORA santo cielo!!!!!

11 marzo 2011

CARTOOMICS 2011

Dopo essermi sparato mercoledi' ben 16 ore di lavoro, il giovedi me ne sono rimasto a casa. Ero distrutto e ho dormito praticamente tutto il giorno con l'inconveniente di essermi svegliato poi con un cerchio alla testa micidiale...
Il fatto di non essere andato a lavoro mi ha permesso di vedere alla TV il film "Il curioso caso di Benjamin Button", film che non riuscii mai a vedere quando usci' nei cinema.
Cmq la notte di venerdi Stefano e' passato verso l'una e mi ha portato una sua maglietta e un maglioncino con cui potermi cambiare e sentirmi un minimo piu a mio agio ed e' rimasto con me fino alle 2 e 15; io l'ho apprezzato tanto e avrei voluto sentirmi anche libero di abbracciarlo o ricevere qualche coccola ma non e' stato possibile... la Hall e' constantemente ripresa da una telecamera e anche se a me non crea fastidio essere ripreso a Ste invece si, o meglio non vuole essere ripreso per quello che e', un gay.

Oggi ho chiesto un strappo a lavoro a mio padre visto che ho appreso che vi era un bello sciopero di tutti i mezzi pubblici... inoltre mi son ricordato che proprio oggi inizia la fiera del fumetto di Milano e che durera' fino a domenica 13.
Visto che domani lavorero' fino alle 15 e che la fiera del fumetto dista 500 metri dall'hotel quasi quasi faro' un salto; non sono ancora certo se ci andro' ma per ogni evenienza ho scaricato dal sito ufficiale il coupon per avere lo sconto di 4 euro sul biglietto.

Per chi fosse interessato rimando direttamente al sito ufficiale del CARTOOMICS

10 marzo 2011

16 (SEDICI)

Mentre scrivo questo post sono le 24,45 e mi trovo ancora a lavoro... il mio turno lavorativo avrebbe dovuto finire quasi 2 ore fa e invece ciao...
La cosa fastidiosa e' che chi non si e' presentato NON SOLO NON HA CHIAMATO... MA HA ANCHE SPENTO IL CELLULARE.... ormai e' da piu' di un ora e mezza che tento e non faccio che sentire la vocina odiosa della segreteria della vodafone...

Capite bene che se uno non sa in partenza di dover fare qualche ora in piu la cosa si fa come dire noiosa? la prospettiva poi di doversene fare ben 8 in piu per un totale di 16 (SEDICI) ore di lavoro capite bene che diventa pesante.... un giramento di palle che non avete idea.

Ed eccomi qua... vestito come un damerino/cameriere nella mia bella ( ? ) postazione in reception a spararmi dalle 15,00 alle 07,00.... avessi una TV... un DVD... un libro... NIENTE! non ho un ca**o! anzi no, quello lo ho...

Dovrei anche fare i compiti di quello del turno di notte? no perche' onestamente al momento sto solo pensando che possano andare tutti a fare in c**o e che sto Hotel possa anche BRUCIARE!

06 marzo 2011

EASY GIRL

Ieri serata cinema. Sia io che Ste volevamo vedere Black Swan ma nonostante fossimo arrivati 20 minuti prima della proiezione (35 se si considera l'interminabile quarto d'ora di pubblicita' prima del film), non c'erano piu' posti liberi nemmeno in prima fila o posti separati. Cosi abbiamo ripiegato su un altro Film perche' ormai eravamo li e non aveva senso andarcene. La scelta e' ricaduta su Easy Girl (il titolo originale e' Easy A).

Nonostante i dubbi e la paura di aver scelto un brutto film alla fine siamo rimasti soddisfatti. Tutto ruota attorno a Olive (Emma Stone) una liceale che confida alla sua migliore amica di aver fatto sesso con un ragazzo del college (ragazzo che non esiste) perdendo cosi' la sua verginita'. Nonostante sia una piccola e "innocente" bugia, fa il giro di tutta la scuola e si sa che con il passaparola le cose si ingigantiscono (della serie: "Lo ha fatto in 3 in una yakuzi"). 

Olive comincia a diventare "popolare" e decide di non dare piu' di tanto importanza alla cosa perche' dotata di autoironia ma quando un suo amico gay, palesemente anche se non dichiarato ufficialmente, le chiede di far circolare la voce che sono stati a letto insieme le cose si complicano. Se inizialmente la ragazza era contraria alla fine accettera ma i 2 non si limiteranno a spargere la voce quanto a inscenare un vero e proprio finto rapporto sessuale durante una festa a casa di una compagna di scuola.
Il ragazzo pero' svelera' la verita' ad un amico un po sfigato (grasso e un po peloso), il quale correra' subito da Olive per chiederle aiuto. Inorridita dalla richiesta la ragazza inizialmente rifiuta ma poi mossa a compassione accetta e da qui comincia per lei un circolo vizioso che la portera' a infangare sempre di piu' la sua reputazione.

Arrabbiata per tutto quello che e' scaturito da una piccola ed innocente bugia iniziale, Olive decide che se tutti la credono uno sgualdrina tanto vale metterci un carico da novanta e rinnova l'intero guardaroba con i piu' svariati abiti sexy e di 2 misure piu piccoli ai quali cucira' una vistosa lettera scarlatta ( A ) ispirandosi all'omonimo romanzo di Nathaniel Hawthorne e accettando sotto pagamento di buoni spesa/sconto le richieste di svariati maschietti nonostante in realta' lei resti una ragazza vergine e romantica.

Non svelo come si conclude e consiglio a tutti di andarlo a vedere perche e' davvero divertente :) inoltre Emma Stone e' davvero molto brava.

Ecco alune immagini tratte dal film:

Olive insieme all'amico Gay conosciuto durante una punizione

 Olive nel pieno vortice della sua "popolarita' " mentre provoca una bigotta/bachettona/fondamentalista religiosa

Olive insieme al ragazzo di cui e' innamorata da sempre. Sullo sfondo manifestanti contro la "troiaggine" della ragazza

04 marzo 2011

Abbinamenti di colore


Oggi mi sento un po criticone ma devo dirlo! devo assolutamente dire come la penso! :D

Non sono uno di quelli fissati con il look e che sta sempre a guardare come abbinare gli indumenti.
A volte prendo quel che "capita" dall'armadio specie se sono di fretta ma un MINIMO almeno per quanto riguarda i colori mi soffermo.. non tanto perche' voglio essere figo (cosa che non mi riuscira' mai) ma piu' che altro per non sembrare un semaforo impazzito, un arcobaleno, un colorificio ambulante.

Spesso mentre vado a lavoro mi capita di incontrare persone vestite in modo come dire... particolare? no.. particolare non rende... direi in modo osceno! ecco si, osceno... e non dico per il tipo di abbigliamento, il taglio del vestito o del pantalone piuttosto che della gonna etc etc quanto per i COLORI! il bello e' che il piu' delle volte questa cosa non la riscontro in adolescenti o cmq ragazzi giovani che si sa a volte possono anche vestire in modo eccentrico secondo stili puramente personali, quanto in persone adulte! gente che teoricamente vestita cosi ci va in ufficio!

Prendiamo oggi ad esempio...
Verso le 12,30 prendo la metro per andare un po prima del solito a lavoro e in piedi accanto a me noto un signore sulla quarantina con tipica valigetta di pelle (o finta pelle) vestito cosi':
- scarpe MARRONI
- pantaloni BLU
- soprabito VERDE
- camicia (per quel che si e' intravisto dalla scollatura del soprabito) GIALLA

Amico carissimo... compagno di merende di Iridella (e non ditemi che non sapete chi e' Iridella che vi rimando tutti a settembre!) ma perche non mettere anche che so una cravatta viola e una giacca rossa gia' che ci sei... sai com'e' nel caso dovesse calare una nebbia micidiale, di quelle che non riesci a vederti neanche i piedi se abbassi lo sguardo, hai piu di un colore per farti notare... anzi, fai una bella cosa, mettiti anche un bel berretto con delle lucette gia' che ci sei...

Ora... va bene vestirsi magari di fretta... va bene prendere quel che capita dall'armadio... ma possibile che mentre si vestiva non si e' reso minimamente conto che TUTTI i capi avevano colori diversi tra loro? in casa non ha nemmeno uno specchio dove inciampare anche per sbaglio e dirsi: "Oh cazzarola, forse devo rivedere qualcosa".

Ma non e' l'unico, mi capita spesso in questi giorni di vedere questi arcobaleni ambulanti e per la maggior parte sono uomini sui 40 anni...
Ai giorni nostri un uomo sui 40 dovrebbe essere nel pieno del suo fascino, non piu giovanissimo ok ma con quel non so che' che ti fa pensare: "ah pero', interessante sto tizio" e invece SBAM incappi su questi soggetti e pensi: "Minchia, spero di non ridurmi cosi anche io".
Sara' forse una prerogativa Etero chissa'...

Non dico che uno deve essere un fashion victim o tirato come un manichino (e lo dice uno a cui vestire con camicie e giacche non piace) ma nemmeno sembrare appena uscito dalla centrifuga di una lavatrice in cui sono stati mischiati bianchi e colorati... se poi lavori in ufficio si presuppone che se arriva qualche rappresentante, dirigente o cliente, in quel momento tu dovresti rappresentare al meglio l'immagine dell'azienda per cui lavori e non sembrare un uccello tropicale (spelacchiato oltretutto), che poi almeno loro nel trionfo di colori di cui la natura gli ha fatto dono stanno bene.

03 marzo 2011

Piace e Non Piace (TEST)

Prendendo spunto da altri blog, che a loro volta hanno preso spunto da altrettanti, ecco un semplice "test" su cosa mi piace e cosa non mi piace.

A Marco (che sarei io per chi non lo sapesse :D ) NON PIACE:
1) quando gli vengono foruncoli e macchie sulla faccia (che poi queste ultime sono l'ineluttabile conseguenza di "spremiture" forzate...)
2) il pesce... soprattuto l'odore lo fa stare male...
3) litigare... anche perche poi si inacidisce ed anche se gli passa "subito" da mostra del peggio di se..
4) il freddo... detesta seriamente il freddo... e tutto quello a lui connesso... vento, gelo, etc etc, TRANNE la neve... ADORA la neve.
5) essere leccato sulla faccia... con la lingua si possono dare baci appassionati e fare anche tante altre belle cosine ma MAI e dico MAI slinguazzarlo in faccia... GLI FA SCHIFO!

A Marco PIACE:
1) stare al caldo sotto le coperte e sentire fuori il rumore della pioggia
2) cucinare.... semplicemente ADORA!
3) osservare le fronde degli alberi contro il blu del cielo specie se sono piene di germogli o di foglie :)
4) il mare
5) farsi fare le coccole... peccato che il moroso sia un po recalcitrante...

02 marzo 2011

Gelosia

Da Wikipedia:
La GELOSIA e' un sentimento di ansia ed incertezza dell'essere umano, causato dal timore che la persona amata sia voluta da altri, o che essa preferisca altri.
La conseguenza può essere di rabbia e risentimento verso chi si pensa sia più considerato dalla persona amata; più in generale è causata dalla paura di perdere quello che si pensa di avere.

Secondo Freud il sentimento della gelosia non è rivolto solo alla persona che si pensa di perdere, ma ad una terza persona, quella verso cui si sente rivalità.


Detto cio'...
Ste, sei proprio un sciocco. AMO SOLO TE! e non ho problemi a dirlo come invece fai tu con la scusa che ti imbarazza dire certe cose o che non te la senta di dire certe cose, salvo poi farmi scenate nell'eventualita' che debba vedermi con qualcuno che non rientra tra le amicizie precedenti alla nostra relazione.