15 giugno 2010

Forse...

Sono una persona dannatamente romantica.... forse anche troppo....
che sia un pregio o un difetto non lo ho ancora capito....

A volte piango senza apparente motivo solo ascoltando qualche canzone a cui, tra le altre cose, non e' legato nessun evento/ricordo... eppure ogni tanto cado in questo "rincoglionimento" emotivo.

Provo una profonda "invidia" mista a una grande malinconia quando vedo una coppietta giovane (etero o gay che sia) farsi delle carezze in pubblico... carezze innoque intendiamoci, ma molto tenere.... dall'accarezzare i capelli o il viso o dare un bacetto sul naso piuttosto che sul collo o il semplice tenersi per mano (tutte cose che non posso fare a meno di essere in un contesto gay e non perche io non voglia... anzi...).

Durante alcuni film piango quando vedo scene tristi o un lieto fine particolamente toccante e penso fra me e me "anche a me un giorno succedera' cosi".

Vivo nella costante convinzione che esista l'anima gemella e che nonostante mille problemi, difficolta', patemi e momenti di sconforto prima o poi la si trovi e quando cio' accade l'amore generato e' cosi grande e profondo da togliere il respiro.

Mi rendo conto che nonostante questo mio essere romantico, il mondo/le persone/gli uomini (inteso proprio come genere maschile) in realta e' spietato, arido e molto spesso cattivo...
Credere ancora in quel mare di cazzate che ho scritto non so se sia una cosa da masochisti o piu semplicemente da stupidi.

Vorrei poter gridare al mondo quanto io sia innamorato, vorrei poter piangere apertamente dalla gioia o dalla tristezza nonostante io sia un maschio, vorrei che mi regalassero dei fiori, vorrei che mi accarezzassero come quando ero bambino, vorrei sentirmi al sicuro in un forte abbraccio, vorrei sentirmi dire Ti Amo tutti i giorni, vorrei.... non so piu nemmeno io cosa vorrei.... tante cose... forse troppe o forse no...

Forse dovrei solo staccare la spina per un po..... forse dovrei solo prendere le cose cosi come vengono.... forse dovrei smettere di sognare ad occhi aperti la storia d'amore romantica in stile commedia Holliwoodiana, forse dovrei crescere e diventare davvero un uomo e non questo eterno ragazzino che fa di tutto per dimostrare meno degli anni che ha perche ha paura del tempo che passa e di valicare per sempre quella linea che segna definitivamente il passaggio all'eta adulta (non che non mi ritenga tale) e che a malapena conosceva davvero se stesso fino a 4 anni fa.

Forse dovrei solo fare piu sesso.... ne ho voglia, mi piace e non credo ci sia da vergognarsene ad ammetterlo.

Forse dovrei solo chiudere gli occhi e non pensare piu a nulla, non dire piu nulla, non fare piu nulla.



Per concludere quale miglior finale in chiave romantica se non il testo che canta la Principessa Aurora in Slepping Beauty?

So chi sei
Vicino al mio cuor
Ogni or sei tu
Sò chi sei
Di tutti i miei sogni
Il dolce oggetto sei tu
Anche se nei sogni
E' tutta illusione e nulla più
Il mio cuore sà che nella realtà
A me tu verrai
E che mi amerai
Ancor di più

10 commenti:

PD ha detto...

Forse dovresti arrenderti alla tua natura sensibile e accettarti come sei. Piangerai, riderai, fotterai, sarai fottuto (in tutti i sensi) ma non mettere nel cantuccio questa tua sensibilità che ti rende quello che sei: speciale!. Forse non te ne rendi conto ma anche il tuo Ste ti ama per come sei.
Io fossi in te non mi toglierei questo dono che ti rende unico.
L'essere così non ti rende meno maturo di un cinico o di un disillusso.
Un abbraccio forte te lo mando io con tanto affetto....da un amico che ti segue sempre!

Riccardo ha detto...

Ogni istante della nostra vita va vissuto intensamente, non dobbiamo trattenerci, reprimerci, dobbiamo lasciarci andare e solo chi saprà apprezzare appieno Come Siamo, quello che diamo, sarà la persona giusta per noi.
Ieri il mio ragazzo, di cui ero terribilmente innamorato, mi ha lasciato, dopo mesi in cui diceva che ero la sua "ricetta per la felicità", il suo angelo, in cui mi ringraziava ogni giorno per come ero e per quello che gli davo.
L'unica consolazione è che non mi posso rimproverare nulla, mi sono dato completamente, mi sono lasciato andare senza paure e senza remore, senza pensare che forse avrei dovuto essere più distaccato, più razionale, meno emotivo... Machissene! Siamo come siamo, nella vita bisogna cercare di non avere rimpianti, perchè è proprio vero che ogni lasciata è persa e se qualcuno non ci apprezza per come siamo, bè, allora non è certamente la persona giusta per noi.
Ama come sogni di amare e vivrai la tua vita come fosse un sogno; ama come gli altri ti dicono di fare, e vivrai il sogno di qualcun'altro.
Forza S-kram!! ;D

Riccardo ha detto...

Consiglio l'ascolto di questo bel pezzo tratto da un film di Benigni, passaggio stranoto ma che non fa mai male ascoltare una volta in più ;D

"Innamoratevi" di Roberto Benigni (dal film La Tigre E La Neve)
http://www.youtube.com/watch?v=uxgj-Kz0YDs

Marco ha detto...

E che male c'è ad essere un sognatore? E soprattutto cosa toglie al tuo essere uomo (nel senso di persona matura)? Io sono come te...un illuso? No..uno che ama sognare...fosse per me la mia vita sarebbe tutta un musical...con tanto di canzoni e balletti. Certo non è possibile...ma che male c'è nel pensarlo?
Nel tuo post affronti tanti temi che quasi è difficile darti un parere univoco...per cui vorrei solo dirti: vivi la vita come meglio credi! Ama, piangi, bacia, fai l'amore, divertiti, commuoviti...fai quello che ti senti di fare...e non lasciare mai che siano gli altri a stabilire il tuo futuro o i tuoi comportamenti!! Io la penso così...Un abbraccio bel marcolì!

Pegasus ha detto...

Io sono come te, fottutamente romantico, e sinceramente mi fanno pena gli altri, così cinici presi soltanto dalle faccende quotidiane, scorbutici, che non apprezzano nulla...io amo amare, amare le persone e amare la vita e quello che mi dà, e sorridere, sorridere quando c'è traffico quando piove quando tutto ti va male, perchè sei tu a decidere come vanno le cose dentro di te, perchè dannarsi tutta l'esistenza? Su quello che dici riguardo a ciò che ti perdi non potendo stare mano nella mano e mostrarti con Stefano in giro hai ragione, però non è tutto..apprezza quello che hai a prescindere, e vivi del TUO amore, che è la cosa più importante...io la penso così, se vivo del MIO amore nessuno potrà mai togliermi nulla o spezzarmi il cuore o rendermi cinico...non stare a sentire quelli che ti dicono "ma credi ancora alle favole e al tutti vissero felici e contenti?" credici e basta, alla fine dei conti, finale felice o meno, chi avrà vissuto meglio!?! il cinico o il sognatore?

art_693 ha detto...

La tua sensibilità fa si che vivi ogni cosa in modo più intenso e acuto, nel bene come nel male. E' un dono e una richezza.

Come già ti hanno detto sopra, non abbandonare mai i tuoi sogni e rimani così come sei, romantico e sognatore, che si entusiasma e piange.

Solo un vero uomo ha il coraggio di piangere e di emozionarsi, di essere se stesso, ricordalo.

Joshua ha detto...

Non credo che basti staccare una spina per smettere di essere romantico!
Io lo sono e per fortuna l'anima gemella credo di averla trovata, ma prima di conoscerlo ho avuto dei momenti di forte scetticismo!

K@RL ha detto...

OUT OF TOPIC
La domenica successiva a quella di Orietta Berti in effetti il Borgo è stato chiuso (solo 1 domenica). Mi ha avvertito un amico pensando che ci andassi come sempre, anche se, come dico nel post, non sarei comunque andato perchè era il mio primo weekend di lavoro. Da quello che so, si è semplicemente trattato di qualcosa che non era in regola.. Ora però è tutto risolto :):)

Majin79 ha detto...

Onestamente Skram non vedo quale sia il problema ad essere una persona sensibile… ognuno è fatto a modo suo ed essere sensibili è un bellissimo modo di essere… non smettere di conservare e lasciar vivo il ragazzino che è in te, è quello che ti rende la persona che sei… ciao un bacione con l’augurio che passi una romantica giornata :)

Rosa ha detto...

Forse dovresti solo continuare ad esere come sei, senza tante paranoie.
E se la mancanza di romanticismo di Stefano ti fa stare male io glielo direi seriamente, perchè co, per esperienza personale, che sono cose che alla lunga fanno tanto male a te e alla vostra coppia.