01 febbraio 2010

Resoconto della Seratona Etero

Sara' che ero gia partito prevenuto ma sta di fatto che sabato sera si e' rivelata una serata del cazzo....

Alle 21 mi incontro con il mio amico Andrea e altri 2 suoi amici in zona Lotto (in pratica davanti a dove lavoro) e li aspettiamo la fantomatica ragazza di uno di questi che palesemente in ritardo alla fine non giungera' mai; a me la cosa e' sembrata molto strana tanto e' vero che sono fermamente convinto che questa ragazza non esista e che il ragazzo sia gay... di quelli insospettabili ma sempre gay (il mio radar ci prende piu di quanto io non pensassi).

Cmq tornando al nocciolo del discorso... si doveva andare al Karma ma alla fine scopro che prima dovevamo passare da un altro amico (sempre loro e non mio) a bere qualcosa e che dopo non saremmo piu andati in disco ma a girare fino alle 6 per pub a bere....

Ora io dico.... bere fino alle 6? ok.. ci puo anche stare... ma passare da un locale all'altro a che pro? al fine di buttare nel cesso il denaro visto che in alcuni posti solo per entrare partono 10 euro? cmq tra una menata e l'altra, un ritardo e l'altro e parcheggio che non si trova arriviamo in zona Navigli alle 0,30... ebbene si sono stato in giro in macchina a fare NIENTE per ben 3 ORE e 30 piu' un altra mezzora per trovare un pub in particolare dove a detta di Andrea ci sta tanta "figa".. peccato che Il mio amico non ha il minimo senso dell'orientamento e facciamo, a piedi e in mezzo a un freddo micidiale, un giro assurdo tanto da metterci per l'appunto mezzora per giungere in questo posto che alla fine era accanto a dove avevamo parcheggiato.....

Non contenti, poiche questa cosi' detta figa non c'era, dopo avermi fatto spendere 10 euro solo per entrare e bere un drink, 5 minuti dopo siamo andati via perche volevano andare in un altro posto.... il problema e' che erano indecisi dove andare..... alche' io un po sul lamentoso perche la serata gia mi stava scendendo sempre di piu nel cesso, espongo la mia perplessita su quello che stavamo facendo affermando che con tutti i locali che c'erano li vicino (i navigli sono pieni di posti dove sedersi e bere) non capivo l'esigenza di scegliere un locale in particolare... alla fine era una serata per stare insieme non per trovarsi la tipa da scoparsi quella sera e che bastava giusto camminare lungo una delle vie ed entrare in un locale che ad occhio ci piaceva..... ovviamente vengo bocciato perche bisognava andare in un posto alla moda e dove regnava la figa e per un altra mezzora a piedi facciamo su e giu per i navigli per poi andare a finire in una birreria.... almeno per me fortunatamente qui si poteva mangiare e la consumazione corrispondeva a cio che ordinavi e non ad un fisso. Sta di fatto che per il resto della serata per un ora buona e qualcosa di piu sento un unico ed incessante quanto noiosissimo discorso.... la figa....

Voglio precisare che non e' che se si fosse parlato di cazzo (sto scrivendo in maniera un po volgare lo so...) sarei stato piu interessato e non e' che io sia vecchio e noioso, ma ritengo che si possa parlare di tante cose molto piu interessanti e che rendano anche partecipe piu persone.. invece per tutto il tempo non ho fatto altro che sentire discorsi su quante se ne sono fatte in questi giorni, quante volte lo hanno fatto, quanto fosse zoccola quella piuttosto che troia quell'altra e, cosa inconcepibile, discorsi su quanto le donne siano degli "oggetti" da sbattersi e basta visto che la fedelta non esiste e son tutte troie.... sempre piu perplesso dal livello dei dialoghi sbotto con un:

"scusate, definite le donne come zoccole e che bisogna solo sbattersele perche sono cmq esseri infedeli etc etc.... i maschi sono forse tanto meglio? da quello che dite siete voi in primis gli infedeli visto che fra voi c'e chi ha la ragazza ma vi sbattete la prima che vi attizza... se loro son tanto zoccole voi non siete tanto diversi".

A questa mia affermazione il mio "amico" Andrea (comincio a scriverlo virgolettato a questo punto..) se ne esce con:
"Se non lo avete capito il mio amico e' gay"... e poi mi chiede (sapendo gia la risposta) se io abbia mai tradito Stefano.

Premesso che non ho problemi a dirlo a chi me lo chiede direttamente, non capisco la sua uscita, il suo dover specificare la cosa, come se l'essere gay spiegasse il perche' dei miei discorsi...
Cmq alla sua domanda, rispondo di Si, che ho tradito, aggiungendo che e' una cosa che non si fa se si ama e spiegando il perche', perche' che a questo punto motivero' anche qui...

Avevo conosciuto Stefano da un mese e in testa avevo ancora A, quell'A che per me e' stato il primo bacio, il primo approccio maschile, il primo tentativo di sesso, i primi turbamenti e tutto cio che ne consegue, ne ero profondamente innamorato, ma ero continuamente respinto a livello affettivo ma cercato a livello sessuale (vedi Poto e il suo A). Alla fine decido di dare un taglio a quella relazione deleterea e conosco Stefano ma nel primo mese una sera A e' passato da casa mia (i miei non c'erano) ed essendone ancora innamorato alla fine ho capitolato e ho finito per farci l'amore... sbaglio ENORME da parte mia tanto e' vero che quella sera stessa gli dissi che quanto era accaduto non sarebbe piu successo e che non ci saremmo piu dovuti vedere e cosi fu. Da allora sono sempre stato con Stefano e il mio amore per lui e' cresciuto sempre di piu tanto che non so immaginarmi senza di lui.

Fatta questa precisazione (spiegata anche a chi era al tavolo con me) il discorso scema e resto in disparte a sentirli chiacchieare sempre sul discorso di prima... Dopo aver bevuto e mangiato qualcosa decidono di andare in un altro locale (la loro intenzione era appunto fare le 6 bevendo..) alche' io dico che non sarei stato dei loro e che sarei tornato a casa (erano le 2) e mi faccio dare uno strappo fino a casa di Stefano (che dai navigli e' vicino).

Al mio arrivo Stefano non c'era ma e' sopraggiunto poco dopo nel mentre io mi impigiamavo (era andato da una coppia di nostri amici e si era fermato li a vedere un film); si impigiama anche lui e abbracciati stretti stretti ci addormentiamo :)

Per quotare quanto mi ha scritto Manu nel suo commento precedente, effettivamente il dopo serata e' andato meglio della serata stessa eheheh, non siate cmq maliziosi, non abbiamo fatto nulla, abbiamo solo dormito l'uno nel caldo abbraccio dell'altro. Se devo essere sincero stare abbracciato sotto le coperte e' una delle cose che mi piace di piu, anche piu del sesso... e' cosi intimo, cosi caldo, cosi familiare :)

12 commenti:

Rosa ha detto...

Bravo Skram, magari ce ne fossero più di uomini come te, etero o/o omo non importa!
E comunque l'uscita del tuo "amico" è quanto mai inopportuna, sembra sottointendere che solo nel qual caso uno sia gay può permettersi il lusso di giudicare le donna non come oggetti ma come esere umani alla pari.
Spero che nessuna gliela cali più per mesi e mesi e poi vediamo chi è l'oggetto sessuale ^_^

Los 3novios ha detto...

Acc, sembra proprio sia stata una serata tremenda. Menomale c'è stato il recupero finale.Ti consiglierei di evitare la prox volta uscite simili e se il tuo amico Andrea chiama sia lui ad unirsi alla tua compagnia. Oppure uscite da soli che è meglio. Uscite "miste" possono funzionare quando numericamente si pareggiano i gruppi, così l'equilibrio nei discorsi è assicurato.Il gruppo del tuo amico non rappresenta però gli etero: anche da tuoi racconti precedenti sembra più un insieme di maniaci assatanati ben poco appagati.Rosa del commento precedente ha tutte le ragioni per lanciare il suo anatema contro simili rappresentanti maschili. Gay o no, mi sento ferito anch'io da tanta insulsa volgarità.Non prendertela e soprattutto non perdere tempo a sprecare razionalità dove c'è solo istupidimento genitale. Buona

Marco ha detto...

Parto con il quotare al 100x1000 la frase finale...davvero...anche a me è capitato di sentirmi tanto sicuro, tanto sereno, tanto felice da addormentarmi tra le braccia di lei...ed è meraviglioso...quindi...davvero davvero "sciapò" (E che i francesi non me ne vogliano!!).
Per il resto però....se posso essere sincero....ma che gente frequenti?! Il tuo "amico" e l'intera combriccola non sanno neanche dove sia di casa il rispetto! Mi dispiace davvero per loro...o forse è più pena...e sai perchè? Perchè non arriveranno mai ad apprezzare l'abbraccio caldo della tua/tuo lei/lui, non sapranno mai cosa significa guardarla/o negli occhi e sentirti un tutt'uno, sentirti completo solo quando sei con lei/lui. Peccato...davvero peccato. Messaggio alle donne in ascolto: ma davvero c'è da sentirsi feriti dalle parole di persone tanto piccole?!? Ma lasciateli perdere! Tanto si sa! Le donne saranno sempre un passo avanti all'uomo! :D
CMq...sto Andrea a me non piace proprio...
Ciao Marcolì!!! SEI UN GRANDE!!!! :D

K@RL ha detto...

Beh i 2 commenti qui sopra hanno già detto tutto.. Io aggiungo solo che mi sembra demenziale passare la notte a bere da un locale all'altro fino alle 6 (costo a parte..)

PD ha detto...

Andrea e i suoi amici mi ricordano un poco la mia ex compagnia etero. Mai fatta cosa migliore che lasciarli al loro trite destino, anche se inizialmente ne ero dispiaciuto. Per esperienza personale bisogna dire che persone come i tuoi etero-amici ce ne sono tante anche nella nostra "comunity". Di ghei he fanno i galli nel pollaio per poi lamentarsi che non riescono a instaurare una relazione seria è pieno il mondo!

SkraM ha detto...

diciamo che il mio amico (anche perche tutti gli altri io li conosco a malapena) non lo riconosco piu, non era cosi prima... secondo me sono queste sue "nuove amicizie" fatte nei sei mesi in cui ci siamo allontanati dopo la sua dolorosa crisi amorosa che hanno fatto la differenza e il cambio caratteriale attuale... non lo so... rimpiango quando uscivamo anche soli io e lui per andare al cinema o a guardare a casa sua la TV...

Manu ha detto...

Che dire dopo aver letto i commenti precedenti??
L'ultimo paragrafo (come scrive Marco/Patalino) è STUPENDO!. Io lo leggo come un inno all'amore con la A maiuscola, come il pensiero di un ragazzo con le testa sulle spalle, lo vedo come l'inno alla vita di coppia.
Bravo, Marco. :D
Stefano deve essere orgoglioso di te :-)

Manu ha detto...

Scusate l'italiano non corretto [inno ripetuto]

Anonimo ha detto...

ciao Skram, leggo da un pò il tuo blog,anche se non so come l'ho trovato la prima volta (ti ho messo tra i preferiti cosi non ti perdo), (ho un fratello... da poco dichiaratosi e leggere un pò qua e la mi aiuta a capirlo e a capire le sue crisi...) da etero ti dico però che il tuo amico è proprio un grandissimo stronzo! io però una tiratina d'orecchie la farei anche a te, se è cosi caro come dici... forse glielo dovresti dire che ultimamente non ti piace il suo modo di fare... tra l'altro se ho capito bene durante la serata ti ha anche preso "in giro" comunicando a tutti i tuoi gusti...insomma una bestiaccia... se tu gli vuoi veramente bene dovresti parlargli cosi come io faccio con mio fratello... in ogni caso continuerò a leggere il tuo blog, un abbraccio rossella

Gabriele ha detto...

Leggendo questo post vecchi fantasmi provano ad uscire dal mio armadio ma... li ho richiusi dentro... Ti Stimo per quello che hai scritto in conclusione e dico, scrivo e sottoscrivo che tutte qll cazzo di stronzate che dicono sugli omo non stanno nè in terra nè in cielo!!! Scusami per le parole ma sappi che quando sento che se un etero scopa con chiunque si sente figo, se lo fa una donna è troia?!?!?
MAh!!!

SkraM ha detto...

@Rossella
Grazie per seguirmi Rossella :)
non so se attaverso il mio blog tu possa capire meglio tuo fratello ma se cosi fosse sono felice di esserti in un qualche modo "utile".

Per quanto riguarda il dire al mio amico che ultimamente il suo comportamento non mi piace e' come parlare a un muro...

Anonimo ha detto...

sei un ragazzo cosi dolce . . . La tua mamma e fortunata ad avere un figlio come te. . Devi farti rispettare anche dai tuoi "AMICI" TE LO DICO X ESPERIENZA PERSONALE. la prossima volta prima di uscire col tuo amico andrea gli farei prima un bel discorsetto <3 un kiss tanya