28 gennaio 2009

Roberto Bolle fa Coming Out!

Roberto Bolle, bravissimo (non che bellissimo secondo me) primo ballerino della Scala di Milano dal 1996, ha fatto coming out!
Bhe che dire... sono contento per il mondo gay ehehehe.

Da tempo sul web si dibatte sulla sua omosessualità. Sui blog alcuni lo danno per certo, altri si arrabbiano asserendo che essere un ballerino non vuol dire essere per forza gay. Ora l'arcano sembra essere svelato.
Ad una rivista Francese (Numéro Homme) infatti ha finalmente "confessato", l'ha detto ma non vuole che si sappia in giro (anche se io personalmente mi chiedo come si possa non farlo sapere in giro dal momento in cui lo dichiari ad una rivista).

Ma veniamo alla dichiarazione vera e propia:
Giornalista: "Hai accettato la tua omosessualità?"
R. Bolle: "si, sono gay, ma in Italia la Chiesa ha un potere cosi pervasivo e conservatore da costringere alla discrezione".

Al ballerino inoltre viene chiesto se, come al grande Nureyev, piacessero cose particolari in campo sessuale ma il ballerino afferma di no; sempre scherzosamete il giornalista chiede a Bolle di fidanzarsi con lui e Bolle dimostrando un buon senso dell'umorismo declina l'invito dicendo "in fondo ci siamo appena conosciuti".

Eccolo qui nello spot dell'acqua Fiuggi:



UPDATE: Bolle ritratta il suo coming out
La notizia "del mio presunto outing non corrisponde a verità": lo dice Roberto Bolle, che interviene così sulla notizia diffusa dal presidente di Arcigay Mancuso. "Sono molto dispiaciuto di tutta la bagarre che è nata da un’intervista che ho rilasciato alla rivista francese Numerò lo scorso autunno - premette il ballerino -. In realtà la mia dichiarazione riguardo l’argomento della omosessualità è stata completamente travisata e decontestualizzata, a causa probabilmente anche della mia non perfetta padronanza della lingua francese. Non ho mai parlato della mia sfera privata e non intendo iniziare ora, per cui la notizia del mio presunto outing non corrisponde a verità". Come è ormai risaputo, spiega Bolle, "non amo parlare della mia vita privata e non rilascio mai dichiarazioni sulla mia sessualità e su quella di terzi e non credo che questo faccia parte dei doveri sociali degli artisti e dei personaggi pubblici". Rimane, prosegue l’etoile della Scala, "la mia simpatia e il profondo rispetto per le persone omosessuali. Quello affrontato con il giornalista era un argomento generale e non personale. Rimango sempre stupito - conclude - nel constatare come tutto quello che è gossip e fanta-gossip viaggi più veloce delle notizie che riguardano invece la cultura e l’arte, che sono invece gli unici argomenti di cui amo parlare e di cui mi faccio portavoce".


Che dire... queste cose mi lasciano perplesso... non si puo' certo fraintendere una domanda diretta come quella che fu posta al bel ballerino... anche perche' richiede una semplice riposta.. o Si o No...
Secondo il mio parere probabilmente l'insistenza con la quale Mancuso ha enfatizzato le dichiarazioni di Bolle facendogli fare in "breve" il giro di tutta Italia ha portato l'agenzia del ballerino a farlo ritrattare onde evitare ripercusioni sulla sua carriera visto che, come Bolle stesso aveva dichiarato, in Italia bisogna essere discreti per via della chiesa (anche perche si parla di dichiarazioni da lui fatte l'autunno scorso quindi non propio di recente... perche quindi smentirle solo ora? probabilmente perche in un solo paio di giorni dell'avvenuta notizia in Italia, se ne stava parlando un po troppo tanto da aver fatto il giro di quasi tutte le testate giornalistiche e portali web).

2 commenti:

Simone ha detto...

Ciao Marco come stai?

Simone

Marco ha detto...

Ciao Simone!
io sto bene e grazie per essere venuto a visitare il mio blog ^.^

gia che ci sono ti addo (sempre che per te nonsia un problema ovviamente)

un bacio ;)