03 ottobre 2010

AUTOCENSURA


Se Stefano avesse mai letto cosa io ho scritto in SkraM Story (vedere etichetta sotto la mia foto in homepage), capirebbe molto di me, cosi' come se leggesse altre cose che io quotidianamente e abitualmente scrivo; poiche' pero' a lui non piace che io mi esponga cosi tanto spiattellando tutti i fatti miei a volte anche troppo dettagliatamente, credo sia giunto il momento di AUTOCENSURARMI.

Perche l'autocensura?
Sono consapevole del fatto che spesso scrivo anche troppo di me e di chi mi sta accanto, nello specifico di Stefano, dando modo anche troppo facilmente di essere cosi esposti al pubblico ludibrio nonostante non ritenga di avere nulla da nascondere o di cui vergognarmi, ma proprio perche' Stefano e' raro che si metta a leggere il mio blog anche sotto mio invito, mi urta particolarmente che altre persone, anche se in "buonafede", gli riferiscano, o leggano, cose che io ho scritto magari mal interpretandole dando modo a lui di capire male cio che in realta' io voglio comunicare.

12 commenti:

byb ha detto...

una dose di automoderazione sul blog e una di comunicazione diretta real-life (sulla quale non ne so niente, ma sono certo non vi manchi) non possono che farvi bene.

art_693 ha detto...

Ah... problemi...
Scrivere un blog personale è un modo di esprimersi, come un romanzo può essere velatamente una confessione o un'autobiografia.
E siamo nel 2010, con una gran facilità nel mettere a portato di tutti quello che viviamo e pensiamo.
Essendo pubblicate, le cose diventano appunto pubbliche... Ma non appartiene a nessuno di interferire in quello che è la vostra coppia, e tirare fuori cose che hai scritto. E una questione di lealtà e di sensibilità nei vostri confronti, anche se il limite del fattibile o no può essere delicato da capire per alcuni, ai tempi di Facebook e altri tweeter.
Spesso mi è successo di scrivere cose che volevo fossero lette dalla persona alla quale mi ero accorto che il dire o ribadire non toccava proprio ne interrogava. E spesso il risultato è stato molto positivo.
Ma non avrei accettato che sia una 3a persona a fare da tramite. Sapevo che lui avrebbe letto perchè lo volevo io, in una situazione di difficile comunicazione per motivi caratteriali.
In bocca al lupo.

Manu ha detto...

Marco dimostri ancor di più quanto è profondo l'amore che nutri verso Stefano.
Mi auguro che Lui capisca il tuo malessere e ricambi nel modo più adeguato alle tue aspettative :))

PD ha detto...

Comprendo la tua decisione. Quando si apre un blog che parla della propria vita e dei propri pensieri è difficile piazzare l'asticella della privacy ad una altezza che ci permetta di conservare la giusta riservatezza.
D'altro canto ammetto che lettori come il sottoscritto qualche volta nel discutere di cose tanto personali e delicate non monstrano la giusta dose di tatto e rispetto.

Un abbraccio,
PD

Barone ha detto...

Sono riservato a livelli imbarazzanti, per cui capisco bene il disagio che può provare Stefano sapendo che tu condividi pubblicamente cose che Vi riguardano come coppia.
Se però pensi veramente che leggendo la s-kram story lui capirebbe molte cose di te, e considerando che quando ne parlate è facile che si scaldino gli animi e partano le "scintille", forse potresti - del tutto indipendentemente da quello che hai scritto sul blog e dal blog stesso - provare ad usare anche questa forma di comunicazione con lui: magari leggere quello che gli scrivi potrebbe consentirgli di "leggere" anche quello che sei e provi con più calma, per poi parlarne insieme con più serenità e meno "focosità". Baci

Anastasia Beaverhausen ha detto...

Io l'appoggio a Bybbetto nostro: un po' di moderazione, nel tuo caso specifico, non guasta. Ti confesso che a volte mi hanno lasciato un po' spiazzato i particolari che racconti...

(però carinissima la volta in cui hai raccontato che i tuoi compagnucci delle medie volevano sodomizzarti con l'ombrello - o con la scopa, ma poco cambia)

Baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Msl86 ha detto...

Effettivamente può risultare complicato conciliare le due cose... è per questo che credo che io rimarrò sempre uno pseudo-anonimo sul web nel mio blog... altrimenti perderei la possibilità di esprimermi come penso.
E poi spesso ciò che scrivo è solo frutto di un momento di rabbia, di delusione e non per forza ciò che realmente credo. ;)

Joshua ha detto...

Io preferisco non scrivere tutto quello che mi succede, sono abbastanza riservato!
Credo che un pò di autocensura non sia male, basta che tu scriva ciò che ti pare senza limitarti troppo! :)

FrAnCeScO ha detto...

Se pensi che questo sia la decisione giusta, liberissimo di farlo, però mi chiedo così facendo non la dai vinta a colro che ti hanno causato dei problemi con Ste?

SkraM ha detto...

a chi ha pensato che ci siano stati dei problemi tra me e Stefano vorrei rassicurare che non e' cosi'.

mi ha solo infastidito cio che gia' ho scritto.

Quando io esprimo un malessere/problema nel blog non e' che non ne parli con il diretto interessato (Stefano) quindi a maggior ragione preferirei che se qualcuno ha qualcosa da dire, lo faccia lasciandomi un commento diretto se vuole esprimere, come e' giusto che sia, la sua opinione.

K@RL ha detto...

In effetti nel mio blog non ho mai parlato di come io e Savy - il mio ex - ci siamo lasciati.. Primo per non espormi troppo nel mettere sulla pubblica piazza fatti personali, poi perchè sapevo che lui non gradiva.. Nonostante anche lui, come Stefano, mi leggesse poco.

D'altra parte è inevitabile che in un blog personale come il nostro, si parli di noi, e quindi dei fatti che ci riguardano. Quindi io cerco, al limite, di parlare solo di me, senza coinvolgere altre persone identificabili, magari parlando anche delle mie avventure erotiche.. Però di quello devo rendere conto solo a me stesso e a nessun altro.

Cerco di parlare, è vero, anche di argomenti più neutrali, di gossip, di reality o di talent show, di bonazzi vari, calciatori o modelli che siano, però su questi argomenti ci sono già siti specializzati e, per quanto io cerchi sempre di personalizzare il tema facendo dei commenti personali, anche solo una battuta, sono convinto che la maggior parte dei miei lettori siano più interessati ai miei racconti personali più o meno erotici, che non ai post dove parlo di Amici o di Uomini & Donne di Maria De Filippi.. O sbaglio?

SkraM ha detto...

@Karl
non sbagli :)
o almeno per me ;)