11 febbraio 2011

Crisi

Non ce la faccio piu'...
Sto per scoppiare... non so piu' nemmeno io se in lacrime o dalle urla...

Non c'e' comunicazione... anche sulle cose piu banali e stupide e' un continuo cozzare, un precisare io ho detto, tu hai detto, io ti ho detto, tu mi hai detto etc etc...
Ma perche!? cosa sta succedendo...

In 3 giorni ho gia' schiantato 2 volte il cell lanciandolo via dalla rabbia... e continuo a strozzare il pianto a letto come ieri notte quando dopo essere rimasto solo sul divano l'ho raggiunto a letto...

E pensare che fra pochi giorni sara' il 14 febbraio... data che per me ha un duplice valore... festa degli innamorati e anniversario (3 anni)... mi chiedo pero' se allo stato attuale siamo ancora cosi innamorati...

Io lo amo, e anche tanto, ma non riesco piu' a comunicarci senza litigare per ogni minima cosa...
non dico che sia colpa sua anche perche' nelle discussioni si e' sempre in 2 (anche se lui afferma sempre che sono solo io a discutere) ma mi chiedo perche' siamo a questo punto? cosa devo fare? sono stanco... vorrei solo essere sereno, amarlo ed essere amato alla stessa maniera...

Forse e' vero che in fondo e' solo colpa mia... non mi accontento, vorrei che lui pensasse solo a me, che fossi la sua priorita' anche se so che nella sua vita ci sono altre persone e altre cose.
Non lo so, tremo, mi scoppia la testa, mi scoppia il cuore, vorrei gridare e rompere tutto.

Sicuramente discuteremo anche sul perche' ho scritto queste cose sul blog, gia' lo so... ne sono conscio, ma non ho altro modo per sfogarmi perche non voglio chiamare un amico per sobbarcarlo con i miei problemi e quindi preferisco scrivere.

10 commenti:

K@RL ha detto...

Mi sa che mi sono perso qualche puntata.. Ero rimasto alla cena che avevi organizzato un sabato sera di qualche settimana fa.. Mi spiace.. E' brutto piangere e soffrire per amore.. Anch'io come ben sai ci sono passato di recente, a ottobre, con Christian, che era poca cosa in confronto alla tua storia di 3 anni..

MicrOO ha detto...

FOrse anch'io ho perso qualcosa scusa...perché non ti prendi un paio di giorni e vai via? Non per fuggire ma semplicemente per dare ossigeno, aprire le finestre...spesso uando si è talemnte pieni di pensieri e si sta per scoppiare, è meglio allontanarsi un po', urlare e poi tornare un po' più sereni...dai non farne una cosa più grande di quella che è. vi amate!

ARIA FRITTA ha detto...

In questi casi bisogna fermarsi un attimo a pensare e agire di conseguenza. Ci possono essere momenti di confusione e alterazione della comunicazione e bisogna capire dove si sbaglia. Io penso che nessuno può essere solo e tutto nostro. La vita è relazione e prevede anche la capacità di "mettersi da parte" senza sentirsi sminuito. Quello che scrivi mi ricorda molto l'atteggiamento di Koala. Noi festeggiamo 3 anni il 17 marzo...è un traguardo importante. Rilassati e non farti prendere dalla rabbia. E al tuo compagno, che forse ritiene assurdo che si possa scrivere qualcosa di così intimo in un blog, dico solo...non c'è nulla di male. A volte, parlare con degli "sconosiuti"...in una specie di diario virtuale, è l'unico modo per sfogare la frustazione. Tifo per voi.
Tuo Alias.

FrAnCeScO ha detto...

Un momento di crisi ci può pur stare, questo però non vuol dire nulla.. l'unica cosa che mi sento di dirti è quella che forse dovreste parlarne assieme..
In bocca al lupo, sono certo che anche questa situazione brutta brutta, passerà presto ^_^

PD ha detto...

In bocca al lupo MArco! Sono convinto che riuscirete a chiarirvi.
Un abbraccio!

Marco ha detto...

Come tutti penso anche io che presto le cose si risolveranno...e come ha detto giustamente Francesco prima di me sono certo che la soluzione migliore sia parlare con lui e cercare di capire dove sta il problema, dov'è che il meccanismo si incrina e non vi fa andare d'accordo.
A dire il vero mi ha colpito l'ultima frase..."Non ho altro modo per sfogarmi perche non voglio chiamare un amico per sobbarcarlo con i miei problemi e quindi preferisco scrivere."
Sai...io ho parto il blog proprio perchè, come te, avevo un grande bisogno di sfogarmi, di buttar fuori tutto quello che negli anni, nel tempo avevo tenuto proprio per non dar fastidio a nessuno. E' stato bello, mi è servito, ho conosciuto tutti voi...ma ad un certo punto ho capito che mancava cmq qualcosa..e questo qualcosa era lo sguardo rassicurante di una persona cara, la pacca sulla spalla che sembra alleggerire tutto il groppone che ti porti dietro, una mano che ti tende un fazzoletto, un sorriso che ti fa sperare. Io credo che un amico non si sentirà mai sobbarcato dai tuoi problemi...ma se è un vero amico si sentirà anzi onorato..perchp avrai aperto a lui il tuo cuore e i tuoi pensieri..e sarà felice di poterti ascoltare e aiutare.
Marcolì...io confindo che tutto si risolva presto e che tutto possa goderti insieme al tuo aMMore non solo il vostro anniversario ma la vostra festa. Ti abbraccio forte!

Anonimo ha detto...

caro marchetto, ascolta un consiglio spassionato:AMPLIA LE TUE "VEDUTE"(tu sai cosa intendo).
con affetto, un amico!

Anonimo ha detto...

ps non sono il "tuo" anonimo(ovviamente)

art_693 ha detto...

Mi dispiace tanto per te, ma mi sento di dirti di non preoccuparti. Vivi la crisi, come tutti noi, e poi tornerà il cielo sereno, più azzurro di prima vedrai.
Essere in due significa volere esserlo, a volte uno molla l'altro regge e vice versa, a volte entrambi ma l'amore vince sempre e si riesce a superare tanto, ma davvero tanto.
E un periodo di stress. Stacca la spina un poco e aspettiamo le belle notizie.
Un bacio

Mauro N. Battaglia ha detto...

devi sfogarti e fai bene.
il resto...vuole volontà 8e pazienza) per superarlo.
non sai quanti litigi anch'io, è ovvio, in una coppia lo stress viene riflesso (anche se non si vuole) sull'altro. l'importante è parlarsi, superare l'impasse sapendo chiedere scusa e non ricadendo sempre sugli stessi "errori".
poi, sai, tutti vorremmo essere la priorità di qualcuno, essere certi, ma di cosa poi???
come un fratello, un amico, con la stessa età, ti dico marco, costruisciti anche tu degli interessi veri, degli spazi solo tuoi in cui dedicarti, che siano per tua (e solo tua) soddisfazione personale. nella coppia entrambi devono crescere insieme, ma, anche maturare come individui a se stanti. un abbraccio.