13 novembre 2009

e meno male che sono i gay ad essere promisqui ed esibizionisti..

Ieri pomeriggio mi accordo con il mio migliore amico A., con il quale son tornato finalmente in buoni rapporti e di cui parlai sempre qui nel mio blog nei mesi scorsi, per andare a ballare la sera; poiche' voleva fare molto tardi, almeno le 5, gli ho detto che per me non era possibile e che non volendo rovinare la serata a nessuno non sarei andato. Un paio di ore dopo chiama dicendomi che in verita' non aveva molta voglia di andare a ballare e mi propone di andare a bere qualcosa all'Etnico Caffe' (un pub di Milano in zona Arena/Sempione) insieme ad un altro suo amico (L. ).

Si prospettava quindi una serata tranquilla e di chiacchiere fra amici ma inverita non è andata assolutamente cosi.....

Al nostro arrivo al pub L. chiede al cameriere di trovarci una sistemazione vicino a delle ragazze (pensa che io sia etero e io non conoscendolo non ho detto nulla). Nemmeno il tempo di sederci e A. fa subito lo scemo con la tipa seduta al tavolo accanto (che era insieme alla sorella) e le offre un altro Drink oltre ai 2 che gia si era bevuta di suo. Fin qui tutto nella "norma" se non che la tipa si alza e chiede chi doveva ringraziare fra noi 3 per averle pagato il terzo drink e parte subito di lingua con A..... la cosa non e' che mi sconvolga piu di tanto, voglio dire, non sono cosi innocentino o puritano pero sapendo che A. ha la ragazza e che dovrebbe fra qualche mese andarci a convivere la cosa mi ha un po infastidito.....

Ci giriamo verso il tavolo delle due ragazze e chiacchieriamo amabilmente con entrambe se non che A. ogni 2 secondi limonava duro con la tipa appena conosciuta e quando la sorella si e' allontanata verso il bancone a chiacchierare con l'amico barman e' successo di tutto e di piu... mani ovunque e il mio imbarazzo piu totale.... non mi ero mai trovato in una situazione del genere. Anche quando esco per localy gay con amici gay c'e sempre un certo contegno e se propio uno ha dei pruriti ha la decenza di andare altrove, in un posto quanto meno appartato....

Il mio imbarazzo era dovuta al fatto che A. e la tipa facevano petting abbastanza pesante e con tutte le altre persone ai tavoli voltati verso di loro a guardarli... per non scendere troppo nei particolari dico solo che lei aveva una mano nella parte bassa di lui e che lo aiutava a sentirsi meglio per cosi dire e lui non era da meno... altre cose e' meglio non menzionarle....
L (l'amico di A.) poi lo spronava pure e la tipa come una scema rideva.... alla fine L. gli lancia l'input definitivo per farli andare in macchina.
Ritorna la sorella che chiede dove fossero e noi gli diciamo che erano fuori a fumare (palesemente falso), dopo 10 minuti A. e la tipa rientrano e riprendono nuovamente a fare petting audace, alchè io un po infastidito esco a prendere una boccata d'aria e a chiamare Stefano con il quale mi ero sentito poco prima di uscire dall'hotel dove lavoro.
Al mio rientro saluto la sorella della tipa che chiacchierava con 2/3 barman al bancone e mi dirigo al nostro tavolo ma non vedo A. e apprendo che si era imboscato nei bagni....
Finisco il mio Vokda Passion Fruit, bevo meta' drink di L. e un paio di sorsi di quello di A., nel mentre vedo soppraggiungere un buttafiori che con passo deciso e diretto si dirige nei bagni dove coglie in flagrante A. e la tipa e caccia fuori dal locale A.....

Io saluto le due ragazze ed esco dal pub insieme ad L.
Andrea e L. ancora pieni di energia (erano le 2,00) decidono che bisognava andare a ballare e cosi si decide per andare a Le Blanque (una discoteca in zona Castel Forzesco).
In discoteca (etero ovviamente) c'era molta bella gente e soprattutto giovane. L'eta' media infatti nonsuperava i 24/25 anni ed erano prettamente universitari credo.
Ho bevuto un altra Vodka passion fruit (fatta malissimo tra le altre cose) e ho ballato cercando di divertirmi e dimenticare l'imbarazzo per lo spettaccolo del pub.

Nonostante fosse una discoteca etero secondo me c'erano molti fratelli in mezzo, sara forse per sopraciglie perfette e ben definite, visi perfetti piuttosto che per certi atteggiamenti che forse fra etero sono normali fra chi e' molto intimo a livello di amicizia. In mezzo a tutti quei ragazzi cmq fra noi tre io ero l'unico ad essere in tono all'ambiente non avendo barba, avendo capelli perfettamente lisciati e sfrangiati e vestito con pantaloni neri camicia bianca con colletto sollevato e rigorosamente infilata nei nei pantaloni e cravata grigio-argento allentanta ma soprattuto era quello che anagraficamente si avvicinava di piu non dimostrando io 28 anni.

Cmq sia non ho potuto lasciarmi andare come mi sarebbe piaciuto, cosa avrei dovuto fare avvicinarmi ad uno dei tanti ragazzi bellissimi ed intriganti che ho notato e ballargli davanti? ovviamente no... e poi con me non c'era Stefano e il mio primo pensiero quando non sono con lui è sempre rivolto a lui, tanto e' vero che sia prima di andare al pub sia prima di andare in disco l'ho chiamato.

Siamo usciti alle 4,00 e sono rincasato alle 4.30 stanco come non mai tanto che stamattina mi son alzato alle 12.15...

In definitiva cmq la serata secondo me si puo riassumere con un PESSIMA SERATA.
A. e' sempre stato un tipo che certo con le ragazze non e' mai stato inibito ma non si era mai comportato cosi... noto in lui un pesante cambiamento in questi 6 mesi in cui non ci siamo frequentati.

La cosa che mi fa rabbia e' che io se tengo per mano Stefano in pubblico o gli accenno un timido bacio vengo tacciato di essere immorale, volgare, promisquo e chi piu ne a piu ne metta, mentre gli etero (non tutti ovviamente) che sono sempre piu spesso ad un passo da trombare pubblicamente davanti a tutti non lo sono.

7 commenti:

art_693 ha detto...

Guarda che secondo me non è proprio una novità... Però essendo questo un atteggiamento degli etero che numericamente sono la maggioranza, va bene così e la gente ride. Chi non apprezza o se ne va o sta zitto.
Per noi che siamo numericamente inferiori, anche se di sicuro di gran lunga al di sopra di tutte le percentuali ufficiali, con tutto il casino che fanno i soliti "ben pensanti" aggiunto alla "non conoscenza" della maggior parte, effetivamente metà di questi atteggiamenti crea scandalo.
Ma non è così dappertutto. Se a Nizza con il mio ragazzo, si cammina mano nella mano, non crea problemi. Ancora meno andando verso nord.
Semplicemente a Vicenza, noto che singolarmente le persone sono molto più aperte di quanto si potrebbe pensare. A noi forse educare gli altri a vederci ed anche a non avere paura. Perchè spesso siamo i primi ad avere paura, i primi a comportarci in modo non naturale, i primi a pensare che siamo diversi. Invece non lo siamo. L'aggressività spesso proviene dalla paura del ignoto.

Marco ha detto...

Hem..so che è tuo amico...ma quello di A. mi sembra un comportamento davvero esagerato...specie se ha una ragazza ignara di tutto quello che accade. Concordo con te sull'atteggiamento di molti etero...spesso si assiste a scene in cui supera davvero il limite della decenza...però non credo che rimangano "impuniti"...d'altronde tu stesso hai ammesso che li guardavano con non poco imbarazzo e suppungo anche vergogna...per non parlare del fatto che cmq sn stati cacciati dal locale...sinonimo questo che un certo tipo di atteggiamento non è tollerato. Mi dispiace però senso che vengano messi sullo stesso piano un bacio tra omosessuali (uff. questa parola non mi piace lo sai...nel senso mi sembra di dare un'etichetta...preferisco un bacio tra due ragazzi che si amano) e un fare provocante come quello che ci hai raccontato...quella si che è un'ingiustizia...e ti dò ragione.
In merito agli etero in disco...la nuova generazione di ragazzi...beh..è più montata e attenta al look delle regazze! Garantito! E alle sopracciglia aggiungi anche ceretta e manicure! :P Ciao marcolì! Un abbraccio e un saluto a stefano visto che l'hai nomintao tante volte! :D

Rosa ha detto...

Posso assicurarti che se io avessi un amico così lo mollerei all'istante al tavolo e cambierei aria, soprattutto se è così impegnato con una ragazza come dici.
Io e Simone siamo molto affettuosi, anche in pubblico, ma con questo intento che ci teniamo per mano, ci diamo qualche bacetto leggero o qualche buffetto, soprattutto se siamo in compagnia di amici.
Poi magari quando siamo soli sotto la luna, in giro per la città o simili qualche bacino più prolungato magari ci scappa, ma non credo che fare petting spinto al tavolo di un bar sia proprio un comportamento consono...
Sarei stata super imbarazzata anche io se fossi stata al tuo posto!

Enrique ha detto...

Bravo Marco!!!! Sei riuscito a mettere in primo piano un argomento abbastanza spinoso e che il più delle volte viene taciuto come segno di approvazione da parte di molte persone ...
Ritengo che sempre più siano le cose sbagliate che ci circondano...
Prima di esprimermi di più aspetto di leggere ancora al riguardo...E' un argomento che merita molta attenzione secondo me...
La discriminazione va combattuta nn solo facendoci vedere ma anche facendo notare i "difetti" della maggior parte delle persone "normali" ....

Los 3novios ha detto...

A volte certi maschi hanno bisogno di esibire la propria virilità e approfittano di qualsiasi situazione, ignorando buon senso, educazione e persino gli amici.Anzi,è proprio di fronte a questi che di solito si scatena il peggio. Non è questione di etero o omo, anche se la società nei confronti dei primi sembra essere più tollerante.Mi lascia perplesso l'atteggiamento della ragazza, solitamente più frenate da un retaggio culturale maschilista: o era sessualmente disperata o solo ubriaca.In effetti, forse anch'io me ne sarei andato per non essere costretto a fare il voyeur. Al tuo amico avrei comunque rimproverato di averti coinvolto nella figuraccia di essere sbattuto fuori dal locale.Buon fine settimana!

Manu ha detto...

Non aggiungo altro a quanto già ampiamente scritto da chi mi ha preceduto.
E, prendendo spunto dall'ultimo capoverso del post, concordo in pieno con quanto affermi: un timido bacio con Ste farebbe gridare allo scandalo, ciò che ha fatto il tuo "amico" (azz che amici) è NORMALISSIMO.
Una riflessione finale però mi conduce a dover ammettere, purtroppo, che pure i gay non è che diano un esempio cristallino: gay pride tanto per citarne uno. Di sfuggita ho visto il GF: e quel ragazzo sarebbe un gay? marò nn mi farei mai rappresentare da un ragazzo del genere :(((((

SkraM ha detto...

Il problema e' che non mi sarei mai aspettato un comportamento del genere, ripeto non e' certo un timido ma non ha mai fatto cosi e velo dico propio perche ci conosciamo da 5 anni.

Ci siamo riavvicinati neanche un mesetto fa dopo una "rottura" voluta da lui 6 mesi fa per problemi suoi e questa era la prima vera uscita fra noi da allora. Possibile che sia cambiato cosi tanto in 6 mesi? o forse non e' cambiato affato e sono io che non mi sono mai accorto di questo suo lato?