19 marzo 2012

Una serata da dimenticare

Ieri una serata da dimenticare... non avevo mai chiamato il 118 prima di ieri sera.

Ero arrivato presto a casa di Ste perche c'era l'intenzione di andare al cinema. Alla fine decidiamo di restare a casa.
Abbracciati sul divano e mezzi addormentati intorno le 20.30 sentiamo la vibrazione del mio cell. Il num sul display era quello di casa dei miei genitori. Rispondo ma dall'altra parte il silenzio. Dopo molte insistenze nel dire pronto sento mio padre mugugnare e mia madre piangere. Usciamo immediatamente e nella corsa verso casa chiamo mia sorella, che fisicamente era quella piu vicina a casa dei miei in quel momento, e subito dopo il 118.

Al mio arrivo mio padre sul pavimento del corridoio con la maschera d'ossigeno e 3 paramedici intorno. Mia madre nella stanza accanto con le lacrime agli occhi rimproverandosi di non essere più capace di fare niente, nemmeno chiedere aiuto.

Papà sembra essersi ripreso ma per sicureza lo portano via per accertamenti. Mia sorella va con lui e io e Ste restiamo con mamma.

L'abbraccio e mi scendono le lacrime, più per vederla così inerme che non per mio padre che so essere forte. Una volta calmata la metto a letto e le resto accanto fino al rientro di mia sorella e mio padre verso l'una.

Son rimasto a dormire dai miei genitori e oggi non andrò a lavoro.

Stefano è rimasto con me tutto il tempo. Lo ringrazio tanto e per quanto lo critichi sempre è davvero importante x me averlo al mio fianco.

11 commenti:

Bimboverde ha detto...

Mi dispiace molto, spero si risolva nel migliore dei modi.

dario ha detto...

Ti sono vicino.....le uniche parole che mi escono dalla bocca.
Troppe volte ho vissuto questi brutti attimi e sempre, sempre di notte!!!!!!!!!!
Riposa un pochino.

Majin79 ha detto...

Un'abbraccione Stefano, spero che ora le cose stiano meglo sia per tuo padre che per tua madre, per fortuna loro hanno te e tua sorella...

K@RL ha detto...

Mi spiace.. Meno male che hai Stefano!

Amoon ha detto...

spero che oggi le cose vadano meglio per tutti...a partire ovviamente da tuo padre. Ti abbraccio :-)

JC ha detto...

Sono situazioni angoscianti che francamente mi spaventano al solo pensarci. Mi auguro che, dopo lo spavento, tutto sia rientrato nella normalità. Un forte abbraccio virtuale.

Kappabi ha detto...

Mi dispiace davvero tanto per tuo papà e per tutti voi! Spero si sia trattato di un malessere isolato e che tuo papà si sia già ripreso!
Ti sono vicina e ti mando un abbraccio...anch'io, all'inizio di questo mese, ho vissuto un episodio drammatico con mio papà che fortunatamente si è risolto bene anche se ha lasciato qualche strascico...

SkraM ha detto...

Ringrazio davvero tutti per il pensiero che mi/ci avete rivolto.

Siete davvero tanto cari. Grazie.

FrAnCeScO ha detto...

Un abbraccio al papà e alla mamma... l'importante che si è trattato solo di un brutto spavento.
Auguri a te e ai tuoi cari

Marco ha detto...

Un caro abbraccio Marcolì. Spero che ora la situazione sia migliorata. Non deve essere stato facile per nessuno ma per fortuna è andato tutto bene.
Facci sapere eh!
Ancora un abbraccio!

Ivan ha detto...

Oddio, che grande spavento avrai vissuto. Sono cose davvero brutte, ne ho vissute tante in passato, bisogna stringere i denti.
Spero davvero che tutto sia risolto nel modo migliore. Ve lo auguro con tutto il cuore.
bacio